Loading...

Gastrinemia: di cosa si tratta e a cosa serve?

Se hai qualche problema con lo stomaco, probabilmente avrai sentito parlare di gastrinemia.

La gastrinemia è un esame che misura la concentrazione di gastrina nel sangue. Si tratta di un test utile per i pazienti affetti da ulcera peptica, diarrea ricorrente, iperacidità e dolori addominali.

Si utilizza generalmente come supporto per le diagnosi di tumori gastrina-secernenti,conosciuti anche con il nome di gastrinomi, in caso di iperplasia delle cellule G e sindrome di Zollinger-Ellison (ZE). La gastrina è un ormone secreto dalle cellule endocrine della mucosa gastrica e duodenale.

Regola la produzione di acido durante la digestione e stimola il piloro. Se l’acidità gastrica aumenta, si abbassa la produzione di gastrina.

Perché si esegue il test della gastrina?

Come anticipato, questo esame è utile in caso di:

  • Sindrome di Zollinger-Ellison:una malattia del tratto gastrointestinale rara che provoca ulcere peptiche ricorrenti allo stomaco e al duodeno;
  • Iperplasia delle cellule G: causa un aumento del numero delle cellule specializzate (dello stomaco) che hanno il compito di produrre gastrina;
  • Gastrinomi (tumori gastrina-secernenti);
  • Monitoraggio delle recidive dopo la rimozione di un gastrinoma.

Se si sospetta che il paziente soffra di una di queste patologie, si consiglia il test della gastrina. Quali sono i valori normali della gastrina? Continua a leggere.

Valori normali della gastrina

I valori normali per un esame di gastrinemia sono in genere inferiori a 200 pg/mL. Il riferimento può variare a seconda del laboratorio. Negli adulti devono essere < 95 picomoli per litro (pmol/L) a digiuno, e < 200 picogrammi per millilitro (pg/mL) non a digiuno.

Nei bambini devono essere < 60 pmol/L o < 125 pg/mL. La gastrina nel sangue aumenta con l’avanzare dell’età, quindi i valori vanno valutati anche in base agli anni del paziente. Per capire le concentrazioni di gastrina, bisogna osservare i livelli anche al mattino presto e in rapporto ai pasti.

Non dimenticare che la nostra guida ha semplicemente uno scopo informativo e che non può essere presa come sostituto del medico. Se pensi di soffrire di patologie associate a livelli anomali di gastrina, contatta il tuo medico e non trascurare i sintomi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons