Loading...

Gastrite da Helicobacter Pylori: cause, sintomi e cura

helicobactterIn cosa consiste la gastrite da Helicobacter Pylori? Quali sono le cause più diffuse di questa malattia? Quali, invece, i sintomi? Come possiamo curare e prevenire questa condizione patologica?

In questo articolo ci soffermeremo sulla gastrite dovuta alla presenza dell’helicobacter pylori, un batterio che si può trovare in ogni parte del mondo, soprattutto in tutti quei paesi che sono in via di sviluppo.

Che cos’è la gastrite da Helicobacter Pylori? Quali sono le cause?

L’helicobacter pylori è un batterio molto comune che può essere contratto a partire dall’infanzia, momento in cui di solito non si manifesta con determinati sintomi.

Questo batterio è contagioso ed è responsabile di alcune infezioni, come la gastrite. Tra le cause principali della gastrite da Helicobacter pylori, abbiamo soprattutto:

  • Lavaggio e cottura scorretti degli alimenti;
  • Acqua contaminata;
  • Ambienti affollati in cui non vengono rispettate le norme igieniche;
  • Contatto diretto con le sostanze fisiologiche di individui infetti (saliva, feci, eccetera).

Quali sono i sintomi di questa malattia?

Spesso l’infezione da Helicobacter Pylori può essere del tutto asintomatica, tuttavia alcuni individui affetti da questo batterio possono manifestare i seguenti sintomi:

  • Diarrea;
  • Perdita di peso;
  • Perdita di appetito;
  • Nausea;
  • Vomito;
  • Dolore e bruciore addominale;
  • Alitosi;
  • Eruttazione frequente;
  • Gonfiore.

L’helicobacter pylori potrebbe provocare delle ulcere gastriche che possono peggiorare fino al sanguinamento. Il bruciore di stomaco spesso indica proprio la presenza di queste ulcere.

Come si cura la gastrite da Helicobacter Pylori?

La gastrite da Helicobacter Pylori prevede il trattamento a base di antibiotici. Generalmente sono due gli antibiotici necessari per abbattere questo batterio, in quanto è stato scientificamente dimostrato che un solo antibiotico non è sufficiente.

Si sconsiglia fortemente di abbinare degli antinfiammatori alla cura antibiotica (che va seguita con precisione), perché medicinali come l’aspirina o l’ibuprofene potrebbero irritare ulteriormente lo stomaco, fino ad una emorragia.

Come per ogni altro tipo di gastrite, anche in questo caso l’alimentazione è di fondamentale importanza. Infatti programmare i pasti e seguire una dieta regolare aiuta ad alleviare i dolori di stomaco, soprattutto se questo non rimane completamente vuoto per un periodo troppo lungo.

Infine, per prevenire questa condizione, si consiglia di prestare sempre particolare attenzione all’igiene, soprattutto delle mani e degli alimenti che si intende ingerire e, ovviamente, assicurarsi di bere acqua che proviene da fonti che non sono infette.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons