Loading...

Gastroscopia: cos’è e per che diagnosi è necessaria

gastroscopiaSe dovete fare un esame gastroscopico e siete preoccupati o non sapete bene di che cosa si tratta, continuate a leggere questo articolo e avrete a disposizione tutte le informazioni di cui avete bisogno.

Probabilmente avete un problema al sistema digerente che dovrà essere individuato tramite questo specifico esame diagnostico. La gastroscopia aiuta a scovare un gran numero di patologie, ma alcuni potrebbero essere intimoriti da questo tipo di esame.

Non preoccupatevi troppo perché per questo esame sarete leggermente sedati e il fastidio che proverete sarà molto minore rispetto a quello che immaginate.

Come si svolge

La gastroscopia si svolge con una sonda che entra nella gola e che potrebbe provocare qualche piccolo fastidio dovuto alla sensazione di nausea. Se cercate di rimanere calmi, la respirazione rilassata e la sedazione vi aiuteranno a gestire tutti i fastidi. Ricordate che l’esame non dura più di 15 minuti e con un po’ di volontà si può riuscire a resistere.

Nel caso in cui con la gastroscopia il medico debba accertarsi che non ci siano particolari patologie pericolose, potrebbe essere combinata alla gastroscopia anche una biopsia.

Una volta esplorato il tratto, la gastroscopia si conclude e la sonda viene estratta lentamente dal medico. Il fastidio terminerà, l’esame sarà concluso e non vi resterà che aspettare i risultati.

Per quali diagnosi?

Il medico vi informerà su tutto, su cosa sia la gastroscopia, su quale programma dobbiate seguire prima di farla e su quali patologie potrebbe riuscire ad individuare, quindi state tranquilli.

Le patologie che possono essere scovate grazie alla gastroscopia sono:

  • Ulcera duodenale;
  • Gastrite;
  • Ernia iatale;
  • Gastroduodenite;
  • Esofagite;
  • Individuazione di parassiti (es. anisakis).

Qualora alla gastroscopia sia associata anche una biopsia, si potrebbe riuscire a scoprire la presenza anche di alcune forme tumorali. Se avete qualche dubbio o qualche piccola paura, potrete chiedere consiglio al vostro medico.

È possibile tranquillizzarsi prima dell’esame diagnostico anche semplicemente sapendo per bene di cosa si tratta. Non c’è nulla di pericoloso o spaventoso e l’esame in alcuni casi risulta necessario.

Quindi mai evitare di fare un esame solo per qualche piccolo timore. Un esame diagnostico fatto al giusto momento, potrebbe anche salvare delle vite.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons