Loading...

Gengivite da dentiera: cos’è, come riconoscerla e come curarla

Portare la dentiera può causare qualche fastidio alle gengive. La gengivite è considerata una patologia batterica o un’infiammazione causata da un movimento traumatico come uno sfregamento.

Anche il fumo, lo stress e l’età che avanza possono causare gengivite, ma se porti la dentiera potrebbe essere la prima causa dell’infiammazione alle gengive.

Vediamo di capire ora quali sono i sintomi e le caratteristiche della gengivite da dentiera.

Gengivite da dentiera: i sintomi

I sintomi principali delle gengive infiammate sono varie:

  • Sanguinamento delle gengive;
  • Gonfiore delle gengive;
  • Cattivo sapore in bocca o sapore di sangue;
  • Denti mobili (in caso di gengivite avanzata);
  • Gengive ritirate;
  • Gengive doloranti;
  • Sensibilità dei denti;
  • Parodontite;
  • Alito cattivo.

Lo sfregamento continuo della dentiera sulle gengive, o una scorretta e/o scarsa igiene orale, possono provocare questi sintomi. Le cause principali della gengivite, come anticipato, possono essere:

  • Una scorretta igiene orale;
  • Un’errata manutenzione o pulizia della dentiera;
  • Carenze vitaminiche;
  • Fumo;
  • Diabete;
  • Traumi alle gengive, come spazzolamenti o sfregamenti violenti.

La recessione gengivale può affliggere tutte le parti della bocca e tutti i denti, ma i più colpiti sono comunemente canini e premolari.

Cura e prevenzione

La prevenzione va fatta con la corretta igiene orale e la corretta pulizia della dentiera. Anche una buona alimentazione può aiutare a mantenere le gengive sane. Evita gli alcolici, i cibi grassi e dolci e prediligi verdure e carni magre.

Anche spazzolini dalle setole dure possono aumentare il rischio di gengivite, per cui acquista spazzolini morbidi o adatti alle gengive di chi porta la dentiera. Per alleviare il fastidio, è consigliabile concentrarsi su una corretta igiene orale.

Le cure farmaceutiche specifiche per l’infiammazione sono in genere a base di antinfiammatori non sterodei, i cosiddetti FANS, perfetti per combattere il dolore e ridurre i sintomi infiammatori. L’idrocortisone può rappresentare un aiuto, si tratta di un prodotto che va applicato sulla gengiva infiammata dopo i pasti e prima di coricarsi.

Anche la clorexidina, di solito consigliata per i risciacqui del cavo orale, può essere un aiuto. Gli antibiotici, infine, vanno prescritti sempre e solo dal medico. Ricorda che la nostra guida è a solo scopo informativo e che, se hai i sintomi di gengivite da dentiera, dovrai rivolgerti al tuo medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons