Loading...

Gingko biloba: ci sono effetti collaterali?

gingko bilobaIl ginkgo biloba è una pianta dai molteplici e miracolosi benefici utilizzata dall’uomo da tempi molto antichi, visto che la sua origine risale a circa 200 milioni di anni fa.

Il ginko biloba è una pianta dalle dimensioni enormi, pensate che può raggiungere i 40 metri e un diametro di un metro. È l’albero più antico presente sulla Terra ed è anche uno dei più longevi, pare che riesca a vivere fino a 1000 anni!

Per i giapponesi e per i cinesi è un albero sacro, in Europa non è ancora una pianta molto famosa e molto usata. Il ginko biloba è un potente antiossidante, aumenta il metabolismo e aiuta a prevenire e curare:

  • Insufficienze venose e capillari e problemi generici della circolazione;
  • Disturbi della memoria e della concentrazione;
  • Disturbi gastrointestinali;
  • Infiammazioni generiche;
  • Problemi respiratori;
  • Vertigini;
  • Ronzio auricolare.

Vi ricordiamo che non bisogna abusare delle sostanze naturali. Pur non essendo prodotti chimici possono comunque avere degli effetti collaterali. Qui di seguito troverete tutte le problematiche legate al ginko biloba.

Effetti collaterali

Se gli estratti e i prodotti non sono depurati dagli acidi ginkgolici, potrebbero provocare allergie o risultare addirittura tossici. Ingerire i frutti o i semi, infatti, provoca reazioni allergiche e potrebbe addirittura provocare disturbi circolatori, respiratori e dell’apparato digerente.

Se non opportunamente trattato, il ginko biloba può avere effetti direttamente contrari a quelli delle sue tanto lodate proprietà. In casi gravi gravi potrebbe anche risultare mortale.

Il ginko biloba non è indicato a chi assume:

  • Antiaggreganti piastrinici;
  • Anticoagulanti;
  • Inibitori del MAO;
  • Inibitori del FANS.

Non va ingerito in questi casi perché potrebbe interferire con il processo di coagulazione del sangue. Le posologie e le istruzioni per l’uso sono sempre indicate sulle confezioni dei prodotti. La dose che di solito viene consigliata va da 120 mg fino a 240 mg ogni giorno.

In caso di patologie croniche la cura deve avere una durata di almeno 8 settimane, ma ogni patologia ha i suoi tempi di cura. Per questo bisogna sempre essere correttamente informati sui modi e tempi di somministrazione.

Quando assumete ginko biloba, ricordatevi di leggere attentamente le indicazioni sulla scatola e per qualsiasi dubbio ricordate anche di chiedere consiglio al vostro erborista o farmacista.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons