Loading...

Gotta: Tutto quello che c’è da sapere

gottaIl problema della gotta è molto comune e, purtroppo, non abbastanza conosciuto dalle persone. Si tratta di una patologia che trae le sue basi da un’alimentazione scorretta e che non va assolutamente sottovalutata.

Oggi siamo qui proprio per vedere insieme che cos’è la gotta, occupandoci delle cause, dei sintomi e delle migliori cure per questo disturbo che, spesso, è associato anche ad altre condizioni patologiche più gravi, come l’obesità ed il diabete.

Che cos’è la gotta?

Quando parliamo della gotta, ci riferiamo ad una condizione patologica in cui le articolazioni, soprattutto quelle periferiche, vanno incontro ad un’infiammazione che comporta degli intensi attacchi di artrite.

Più precisamente, la gotta è causata da un aumento dei livelli di acido urico nel sangue, ossia di uno dei prodotti che l’organismo scarta e che non dovrebbe accumularsi, in quanto un eccesso andrebbe ad intaccare le funzionalità dei reni.

Quali sono i sintomi della gotta?

L’aumento dei livelli di acido urico nel sangue causa l’accumulo di depositi di cristalli di urato monosodico nelle articolazioni, dando luogo, appunto, all’infiammazione che può essere anche molto dolorosa.

In caso di gotta, i sintomi più comuni sono quelli citati in seguito:

  • Le articolazioni si arrossano;
  • Diventa sempre più difficile muovere le articolazioni;
  • Il dolore diventa più forte soprattutto nelle ore notturne;
  • Pian piano la malattia coinvolge un numero sempre più grande di articolazioni;
  • Con il passare del tempo l’osso e la cartilagine vanno incontro anche a danni irreversibili;
  • Le articolazioni sono gonfie.

Quali sono i migliori trattamenti per questo disturbo?

Per il trattamento della gotta bisogna rivolgersi ad uno specialista del settore, ossia al reumatologo, che ci indicherà dei consigli alimentari ben precisi che dobbiamo assolutamente seguire.

In linea di massima sarebbe opportuno ridurre l’assunzione di cibi, come il pesce azzurro, le frattaglie e la carne rossa in quanto hanno un elevato contenuto di purine. Allo stesso modo andrebbero evitate le bevande alcoliche e quelle eccessivamente zuccherate.

Sicuramente il medico ti prescriverà dei farmaci per tenere sotto controllo i sintomi che, come abbiamo detto, si accentuano soprattutto durante le ore notturne.

Tra questi medicinali, ricordiamo soprattutto i Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei. Anche fare degli impacchi di ghiaccio potrebbe aiutare ad alleviarne i sintomi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons