Loading...

I danni del fumo al cavo orale

Cavo orale: tutti i danni del fumoChe il fumo rappresenti un fattore di rischio per le patologie cardiovascolari e quelle neoplastiche è ormai un dato di fatto.

L’argomento sul quale la maggior parte delle persone, invece, molto spesso tende a sorvolare è quello riguardante i danni che lo stesso provoca al cavo orale.

Non si tratta soltanto di ingiallimento dei denti o di carie, le persone fumatrici sono inconsapevolmente predisposte allo sviluppo di patologie molto più serie che, a lungo andare, possono portare anche alla morte.

Cerchiamo di analizzare singolarmente gli effetti derivanti da questa comunissima dipendenza e proviamo anche a capirne le motivazioni.

1. Alitosi

Uno dei problemi che accomuna la maggior parte dei fumatori è l’alitosi.

Il motivo è da ricercarsi delle innumerevoli tossine contenute nel fumo di ogni singola sigaretta che, giorno dopo giorno, avviciniamo alla nostra bocca.

La scelta migliore in questi casi sarebbe smettere di fumare ma, visto che siamo consapevoli del fatto che riuscirci non è una cosa particolarmente semplice, consigliamo di avere sempre a portata di mano dei chewing-gum, anche se non risolverete molto.

2. Carie

Oltre a causare un alito particolarmente sgradevole, il fumo provoca anche serie infezioni dentali, come le carie.

Le sostanze contenute nelle sigarette, infatti, non solo favoriscono la formazione di tartaro e placca dentale, ma compromettono anche la produzione della saliva che, diminuendo, non riesce più a mantenere puliti i denti e la bocca.

Inoltre, il catrame e la nicotina contenuti nelle nostre amate sigarette macchiano e sporcano in maniera permanente lo smalto dentale, dando inizio alla formazione di microbi e batteri.

Le macchie giallastre sui denti non rappresentano una problematica soltanto di tipo estetico, anzi. A lungo andare, rendono i denti più sensibili e particolarmente fragili.

3. Riduzione del gusto

Se siete degli amanti del cibo, questo rappresenta forse per voi il problema che vi desterà più preoccupazione. Sì perché secondo alcuni studiosi, il fumo causerebbe anche una notevole riduzione del senso del gusto, con conseguente incidenza sull’inappetenza.

Questo perché, le sostanze contenute nelle sigarette, a lungo andare seccano le fauci e ciò che ne consegue è una minore produzione di saliva e dei valori alterati di tale sensibilità.

4. Gengivite

Nella maggior parte dei casi le infiammazioni gengivali sono causate dal fumo delle sigarette in quanto tutte le sostanze tossiche in esse contenute vanno a depositarsi all’interno della cavità orale, andando così a formare una flora batterica altamente aggressiva per il tessuto gengivale che comincia poi a darci fastidio ed a sanguinare.

Una delle forme più gravi di gengivite è sicuramente quella ulcero-necrotizzante: questa patologia richiede una terapia tempestiva, altrimenti si rischia di andare incontro a decapitazioni delle papille interdentali con conseguenti aperture di antiestetici buchi neri tra i denti.

Naturalmente per non rischiare di ritrovarsi in questo tipo di situazione, bisogna non solo smettere di fumare, ma anche mantenere una corretta igiene orale e sottoporsi a periodiche visite di controllo dal dentista.

5. Parodontite

Purtroppo i rischi che corrono le persone fumatrici sono veramente tantissimi. Tra i più pericolosi, c’è la parodontite, ovvero una forma gravissima di infiammazione che, a lungo andare, porta alla totale distruzione dei tessuti gengivali che fanno da supporto ai denti.

Ciò che ne consegue, dunque, è un distacco graduale dei denti che cominciano poi a cadere in maniera definitiva.

6. Cancro orale e del labbro

Secondo alcune statistiche, sono sempre di più le persone che, nel giro di 4/5 anni, muoiono solo perché non sapevano di essere affette da cancro orale.

Purtroppo non esistono dei sintomi specifici: anche una minuscola macchia di sangue che fuoriesce dalla bocca o un temporaneo dolore ai denti può essere considerato un campanello d’allarme.

Per non rischiare di ritrovarsi in questa situazione, bisogna sottoporsi frequentemente a delle visite dentistiche, così da poter tenere sempre sotto controllo la situazione e non rischiare così di farla evolvere in qualcosa di più negativo.

Ma non è tutto. Secondo alcune statistiche, circa l’80% delle persone affette da tumore delle labbra sono fumatrici. Un dato apparentemente banale, ma che in realtà serve a farci capire che la causa scatenante è da ricercarsi senza ombra di dubbio nel fumo.

7. Melanosi del fumatore

Nonostante si tratti di una problematica essenzialmente di ordine estetico, la melanosi del fumatore è causata dal fumo della sigaretta e si presenta come una pigmentazione della gengiva labiale anteriore.

8. Leucoplachia

La leucoplachia è una placca biancastra della mucosa orale solitamente benigna ma, nel 10% dei casi, può anche divenire maligna. Tuttavia, se si smette di fumare, regredisce e scompare completamente.

9. Stomatite nicotinica

La stomatite da nicotina è una patologia particolarmente comune nei fumatori di pipa ed è causata essenzialmente dal fumo che va ad irritare la mucosa orale ed a seccare le fauci.

Generalmente la stomatite nicotinica è molto dolorosa e può presentare forti bruciori locali.

Oltre all’insorgenza di afte e pustole, si avrà come conseguenza un arrossamento della mucosa orale, alitosi, sanguinamento di gengive ed ingrossamento dei linfonodi.

Meglio smettere di fumare, non trovate?

10. Leucocheratosi nicotinica del palato

Nonostante si tratti di una patologia che colpisce più i fumatori di pipa che quelli di sigarette, la leucocheratosi nicotinica del palato risulta essere la conseguenza non solo della nicotina contenuta in queste, ma anche negli agenti irritanti contenute nel fumo e nel calore che le sigarette emanano.

Ciò che ne consegue è la formazione di piccole papule sul palato duro con una parte centrale rossastra.

Tuttavia, però, per ridurre al minimo i segni visibili della patologia, basta smettere di fumare.

Come avete potuto notare sono veramente tantissimi i danni che il fumo causa al cavo orale. Adesso che li avete ben chiari più o meno tutti davanti ai vostri occhi, non vi resta che trarre le vostre conclusioni.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

1 Commento

  1. FUMARE E BERE…CHI LO FA,E’ SOLO UN POVERO PALLA!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons