Loading...

Interventi per eliminare la pelle in eccesso: introduzione

Quella della pelle in eccesso, anche detta ptosi cutanea, è una problematica molto più comune di quanto si pensi. Infatti interessa sia maschi che femmine, sia persone più giovani che i più grandi e senza particolari esenzioni in base all’area geografica. Siamo quindi tutti accomunati da questo particolare inestetismo che può essere causato da vari fattori.

La pelle in eccesso infatti consiste nel rilassamento cutaneo che può essere correlato ad una serie di meccanismi e processi. Uno di questi, e anche quello che più comunemente porta alla ptosi cutanea, è la perdita di peso molto repentina. Questo comporta un “afflosciamento” della cute, producendo un effetto visivo di pelle cadente.

Soluzioni e alternative

Ovviamente col tempo sono state messe a punto molte tecniche per risolvere questo problema e in epoca moderna possiamo considerarci fortunati ad avere a disposizione così tante alternative.

Ci sono anche dei piccoli trucchetti da poter seguire per prevenire il più possibile la comparsa di pelle in eccesso, tra cui allenamenti, alimentazione, cura della pelle e molto altro di cui abbiamo già parlato.

Ma da un punto di vista della cura, la soluzione ad oggi più efficace rimane la chirurgia plastica. Fortunatamente gli interventi da poter mettere in atto sono tanti e la maggior parte di questi può essere performata su tutto il corpo, comprendendo addome, cosce, braccia e molto altro.

L’intervento principale utilizzato per la rimozione della pelle in eccesso, quando questa è molto accentuata, è l’addominoplastica che risulta ancora oggi essere l’operazione con risultati assicurati migliori. Essendo una vera e propria operazione, si tratta di un procedimento particolarmente invasivo.

Approcci non invasivi

In caso in cui la pelle in eccesso non sia molto evidente si possono prendere in considerazione tante altre opzioni, decisamente meno invasive e solitamente anche meno costose.

Una di queste è la carbossiterapia, una tecnica che prevede iniezioni di anidride carbonica. Ciò serve a riattivare la circolazione locale e di conseguenza donare elasticità alla pelle.

Un’altra alternativa è il laser. Al giorno d’oggi esistono tante tecniche che sfruttano le caratteristiche del laser per rimodellare il proprio corpo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons