Loading...

Kefir: fa davvero bene alla salute?

Kefir: controindicazioni e beneficiNonostante il nome lasci intendere qualcosa di particolarmente sofisticato, il Kefir non è altro che una bevanda salutare molto simile allo yogurt, sia per quanto riguarda l’aspetto che la composizione.

L’unica differenza esistente tra lo yougurt ed il Kefir è che nel primo si ha una fermentazione solo ed esclusivamente lattica, mentre nel secondo la fermentazione è sia di tipo lattica che alcolica.

Proprietà e composizione

Il Kefir è composto da latte fermentato naturalmente da lieviti e batteri.

Questi ultimi, a loro volta, vanno a comporre una struttura chiamata kefirian, composta da saccaridi, amminoacidi e proteine.

In linea di massima, il Kefir ha le stesse calorie del latte dal quale proviene. Va da sé, dunque, che i sali minerali in esso contenuti risultano completamente inalterati, mentre diminuiscono leggermente per via della fermentazione le quantità di zuccheri e delle vitamine totali.

Preparazione

Preparare il Kefir non è complicato, anzi.

Basta procurarsi il kefirian (ovvero la parte granulosa della bevanda) e disporlo in un contenitore di vetro contenente latte che sia di vacca, pecora o capra.

Il contenitore non dovrà essere chiuso in maniera ermetica, altrimenti l’anidride carbonica proveniente dalla fermentazione non potrà fuoriuscire da nessuna parte.

La cosa migliore da fare dunque sarà lasciare il barattolo per 24 ore a temperatura ambiente ed agitarlo di tanto in tanto per permettere ai microrganismi presenti nella bevanda di venire a contatto con tutte le parti che la compongono.

Elisir di lunga vita: verità o menzogna?

Originario del Caucaso, ma particolarmente apprezzato anche in Russia, il Kefir viene considerato dalla maggior parte delle persone un vero e proprio elisir di lunga vita.

Il motivo è da ricercarsi nella sua composizione che risulta essere particolarmente benefica per tutto il nostro organismo.

Il Kefir, infatti, contiene importanti probiotici in grado di inibire la crescita e la proliferazione di microrganismi patogeni, prevenire e curare infezioni sessuali (come la candida), distruggere le cellule tumorali e proteggere l’organismo da disturbi come stitichezza e diarrea.

Naturalmente questi sono soltanto dei piccoli esempi. Se siete curiosi di conoscere tutti gli altri benefici derivanti dalla bevanda, continuate a leggere l’articolo.

Azioni benefiche della bevanda

Previene il cancro

Secondo alcuni studi recenti, i probiotici contenuti nel Kefir riescono a rendere inattive molecole particolarmente cancerogene che si vanno ad ingerire consumando alimenti specifici. Di conseguenza le stesse molecole riescono ad essere espluse più facilmente ed in maniera del tutto normale attraverso le feci.

Riduce il colesterolo

Una buona notizia arriva anche per coloro che soffrono di colesterolo alto.

I probiotici contenuti nel Kefir, infatti, riescono a produrre enzimi in grado di decomporre completamente le strutture molecolari del colesterolo e degli acidi grassi, rendendoli poi maggiormente assimilabili ed adatti per l’assorbimento.

Fa bene al fegato

Consumando abitualmente Kefir, inoltre, si potrà garantire un particolare benessere al fegato.

Il motivo è molto semplice: se la microflora intestinale lavora in maniera adeguata ed efficace, liberando cioè l’organismo da tossine e microrganismi  patogeni, il fegato non verrà sovraccaricato e di conseguenza funzionerà meglio.

Rinforza il sistema immunitario

Come abbiamo detto nei paragrafi precedenti, il Kefir contiene vitamine particolarmente importanti per la crescita dei tessuti. Ecco perché ne viene suggerito il consumo ai bambini, soprattutto in caso di influenza e/o di ripristino della flora intestinale.

Purifica l’organismo

A differenza di chi è convinto che il Kefir possa far dimagrire, possiamo dire con assoluta certezza che non è affatto così. La bevanda riesce solo ed esclusivamente a purificare quello che è il nostro organismo.

Alcuni dietologi, infatti, prima di consigliare ai loro clienti la dieta, suggeriscono di bere ogni lunedì 2 tazze di kefir (almeno per i primi 2 mesi), in modo da andare ad eliminare dall’organismo tutto ciò che per esso è inutile e/o non particolarmente benefico.

Aiuta a combattere acne ed eczemi

Il Kefir possiede anche delle importanti proprietà cosmetiche per la pelle.

Per ridurre in maniera definitiva inestetismi della pelle (come acne e/o eczemi), basterà applicarlo sul viso proprio come se fosse una maschera e lasciarlo agire per pochi minuti.

I probiotici contenuti nel Kefir andranno infatti a produrre sostanze battericide in grado di ridurre visibilmente l’infezione provocata precedentemente dagli agenti patogeni.

Riduce le allergie

Un consumo abituale di Kefir, inoltre, potrebbe apportare numerosi benefici anche ai soggetti allergici.

Anche in questo caso il merito va ai probiotici, in quanto andranno ad inibire il rilascio di istamina.

Regola la pressione sanguigna

Un altro importante vantaggio legato al Kefir è la regolarizzazione della pressione sanguigna. Il motivo è da ricercarsi ancora una volta nella capacità dei probiotici di sciogliere i grassi malsani nel sangue.

Combatte l’insonnia e la depressione

Il Kefir,  infine, possiede degli importanti effetti tranquillizzanti sul nostro sistema nervoso. Ecco perché può essere tranquillamente consumato se si soffre di insonnia e/o depressione.

Quando il consumo di Kefir potrebbe risultare pericoloso?

Arrivati a questo punto sembrerebbe quasi che il Kefir sia la bevanda salutare per eccellenza, ma purtroppo non è così.

I probiotici in esso contenuto, infatti, potrebbero risultare inadeguati per gli immuno-deficienti, in quanto gli organismi potrebbero penetrare nell’epitelio intestinale fino al sangue e provocare setticemia.

Ma non è tutto. Nel caso in cui la stipsi fosse causata da carenze di introito di liquidi, sarà meglio non utilizzare il Kefir in quanto potrebbe causare un richiamo eccessivo di acqua dall’organismo e, quindi, una successiva ed ulteriore disidratazione.

Dove acquistarlo?

Trattandosi di una bevanda originaria del Caucaso, non sarà semplice trovarla in giro, per cui non aspettatevi di scovarla sullo scaffale del primo negozio di alimenti in cui entrerete.

Provate, piuttosto, ad acquistare il Kefir online, nei negozi biologici oppure nelle farmacie più rifornite del vostro Paese.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons