Loading...

L’allergia al tatuaggio esiste? Come riconoscerla? Come combatterla?

tatuaggio allergiaI tatuaggi non sono più dominio esclusivo degli appassionati di body modification. Siamo infatti davanti ad un fenomeno ubiquo, che riguarda ormai sia grandi che piccini. Le campagne informative  e i controlli di tipo sanitario hanno fatto sicuramente molto per migliorare la consapevolezza dei rischi e soprattutto per migliorare lo stato degli studi che si occupano di queste pratiche.

Ma che dire del fenomeno allergie? Avrete sicuramente già sentito di persone che dicono di essere allergiche ai tatuaggi: ma le cose stanno davvero così? Si può essere allergici ai tatuaggi? Oppure si tratta di un problema correlato al tatuaggio, ma di natura completamente diversa?

Vediamolo insieme, cercando di capire anche come muoverci prima che il fenomeno allergico possa presentarsi. 

Si è in genere allergici agli inchiostri presenti nei tatuaggi

Non è la pratica del tatuaggio in sé, ovviamente, a scatenare la reazione allergica. Siamo infatti davanti ad un fenomeno che riguarda principalmente gli inchiostri che vengono utilizzati per questo tipo di pratica. Siamo davanti, per intenderci, ad una reazione allergica a talune sostanze che possono essere contenute in questo tipo di prodotti.

Nonostante si siano fatti comunque degli enormi passi avanti nella preparazione degli inchiostri, utilizzando ormai soltanto coloranti ipoallergenici, ci sono ancora delle persone che hanno delle reazioni avverse a questo tipo di prodotti. Si tratta di qualcosa contro il quale c’è davvero poco da fare e, dato che le reazioni avverse possono essere davvero molto importanti, sarebbe il caso di evitare completamente la pratica del tatuaggio se si avesse la certezza di avere questo tipo di allergia.

Come verificare la presenza dell’allergia?

Dato che in commercio esistono prodotti molto diversi tra loro, è davvero difficile effettuare test allergici che ci garantiscano la salubrità per il nostro corpo di determinati inchiostri. Tendenzialmente quelli colorati (verde e giallo su tutti) sono quelli che causano più problemi, anche se non è detto che anche nero e blu non possano dare reazioni avverse.

Il modo migliore per sapere se il tatuaggio ci darà fastidio o meno, è quello di chiedere al tatuatore di inserire una puntina di inchiostro sotto pelle e aspettare qualche giorno per le eventuali reazioni.

Ad ogni modo, soprattutto se soffrite di altre allergie, è assolutamente consigliabile effettuare questo tipo di test prima del tatuaggio!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons