Loading...

Linfonodi Inguinali Ingrossati e Dolenti: cosa fare?

linfonodi ingrossatiI linfonodi inguinali sono dei particolari linfonodi che insistono sul pube, a coppie, sul lato destro e sul lato sinistro. Come tutti gli altri linfonodi, possono ingrossarsi, infiammarsi e indolenzirsi, causando non pochi problemi a chi ne viene colpito.

Per questo motivo Vivere Al Meglio ha deciso di offrirvi una guida per aiutarvi a capire le cause, ma anche a scegliere le eventuali terapie per questa particolare condizione.

Cosa sono?

I linfonodi inguinali sono parte, come i loro colleghi, del sistema linfatico. Possono essere esposti ad aggressioni di ogni tipo, come infiammazioni o infezioni, ma possono anche funzionare da campanello d’allarme per situazioni non esattamente ok a livello di apparato genitale, pube e bacino.

Quali possono essere le cause?

Le cause dell’ingrossamento e del dolore ai linfonodi inguinali possono essere varie e soprattutto lontane, per genere e specie, tra di loro. Tra le più comuni troviamo:

  • Infiammazione diretta dei linfonodi;
  • Infezione diretta dei linfonodi;
  • Attacco nelle aree limitrofe di agenti patogeni;
  • Infezioni batteriche;
  • Infezioni virali;
  • Infezioni micotiche;
  • Candida;
  • HIV.

Cosa fare? Come comportarsi?

È sicuramente di fondamentale importanza recarsi dal medico che, una volta constatato l’ingrossamento, potrà andare a svolgere ulteriori diagnosi allo scopo di andare ad individuare quali sono le cause specifiche dell’ingrossamento del linfonodi e dell’eventuale dolore.

Quello del medico è un passaggio fondamentale, dato che le cause dell’ingrossamento sono difficilissime da individuare senza l’aiuto di uno specialista, e senza andare ad individuare le cause non è assolutamente possibile andare a migliorare la condizione.

Quali terapie si possono seguire?

Non esistono purtroppo terapie in grado di andare a risolvere il problema senza un percorso diagnostico adeguato. Nel caso in cui si trattasse di infezione batterica, si procederebbe in genere con il riscorso a antibiotici specifici, in grado di andare a sopire l’attacco da parte dei batteri.

Allo stesso modo, nel caso di infezione virale, si andranno a svolgere test specifici, che ci permetteranno in primis di andare a individuare il virus per poi attaccarlo con farmaci specifici.

Nel caso di infezione micotica, invece, si ricorre a farmaci specifici e si segue una dieta con pochi zuccheri (come nel caso della Candida), che ci permetterà di andare a migliorare immediatamente la nostra situazione clinica, andando a togliere ai funghi il loro stesso brodo di sostentamento.

Ad ogni modo si tratta di un problema serio, che necessita l’attenzione immediata del medico e che dovrebbe richiedere tutta la vostra attenzione. Parlatene con il vostro medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons