Loading...

Lividi ed ecchimosi: cosa sono e quando preoccuparsi

lividoI lividi, o ecchimosi (il primo è il nome per così dire ”volgare”, il secondo invece è il nome scientifico), sono delle macchie sulla pelle di colore olivastro / viola, che sono in genere segno che la parte sulla quale insistono ha subìto un trauma.

In quel caso le fibre muscolari e il tessuto connettivo sottopelle subiscono una compressione, senza che però avvenga la lacerazione della pelle, che si trasformerebbe in ferita.

A cosa sono dovuti i lividi? Possono essere segno di qualcosa di pericoloso? Abbiamo di che preoccuparci? Vediamolo insieme.

Le cause che portano alla formazione dei lividi

Il sangue che è contenuto nei capillari, nel caso di forte trauma localizzato, si riversa direttamente sottopelle e non trovando via d’uscita, in quanto non sono presenti appunto finestre, rimane ivi intrappolato.

In seguito a questo processo si formano delle macchie rossastre tendenti al viola, che sono anche dolorose quando le tocchiamo.

Le cause che si possono nascondere dietro i lividi sono diverse:

  • Urti e traumi;
  • Fragilità capillare eccessiva;
  • Molto raramente malattie del sangue, come la leucemia.

Nella stragrande maggioranza dei casi però sono riconducibili a urti e traumi, senza che la nostra mente debba per forza correre a patologie gravi.

Quando dobbiamo preoccuparci?

Dobbiamo assolutamente preoccuparci quando:

  • Il livido è comparso senza una causa apparente;
  • Il livido compare di frequente senza urti o neanche delle botte superficiali;
  • Il livido non scompare entro 2 settimane;
  • E’ comparso in prossimità dell’occhio;
  • E’ gonfio;
  • Causa un dolore lancinante.

È vero che può essere segnale di leucemia?

In casi estremamente sporadici sì, ma in genere lividi ed ecchimosi possono essere ricondotti senza troppe preoccupazioni a urti, botte, escoriazioni o problemi a livello ematico di minor conto.

Molto difficilmente un problema come quello della leucemia troverà la sua espressione nella comparsa di un livido.

Come si curano i lividi?

I lividi non sono permanenti e sono destinati a rientrare, senza troppi problemi, in pochi giorni. Mettere ghiaccio subito dopo che si è subita la botta può sicuramente aiutare a contenere l’ecchimosi e a garantirne il rientro in tempi molto più brevi.

Per il resto non c’è nulla da fare, e anche le promesse che vengono commercializzate come prodotti magici contro i lividi, in realtà possono fare davvero poco.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons