Loading...

Malattia del Sonno: sintomi, cause e cura

mosca malattia del sonnoQuando parliamo della malattia del sonno, ci riferiamo a quella che scientificamente viene definita tripanosomiasi africana, una malattia causata da un parassita che è in grado di attaccare sia gli umani che gli animali.

Si tratta di una patologia relativamente endemica in alcune zone dell’Africa e che, almeno stando a quello che la medicina conosce per certo, non sembrerebbe aver avuto mai casi in Europa e in America.

Vediamo insieme di cosa si tratta, come si manifesta e soprattutto come si cura.

Le cause

Si tratta, come abbiamo detto in apertura, di una patologia che viene causata da un parassita, nella fattispecie il Tripanosoma brucei, che è in grado di attaccare, in questa sua specifica forma, esclusivamente gli umani.

Il contagio avviene tramite il morso di una mosca tsetse ed è dunque relegato in genere, anche nelle situazioni igieniche più inidonee, ad alcune zone dell’Africa rurale, dove anche la più basilare profilassi non è stata raggiunta. Si tratta dunque di una patologia che viene causata da un solo agente e che per questo motivo è relativamente facile da diagnosticare.

Quali sono i sintomi e le manifestazioni?

Durante l’esordio della patologia ci troviamo in genere di fronte a:

  • Febbre molto alta;
  • Mal di testa;
  • Prurito incontrollabile;
  • Dolori alle articolazioni.

Si tratta di sintomi che in genere si presentano ad un mese dal primo morso. Siamo davanti però soltanto a quello che è l’esordio della malattia, dato che successivamente si avranno:

  • Confusione;
  • Torpore;
  • Insonnia;
  • Mancanza di coordinamento da parte del soggetto.

Come si fa la diagnosi?

La diagnosi può essere effettuata con assoluta certezza semplicemente facendo un’analisi di una strisciata di sangue. Si tratta di un test praticamente immediato che può aiutare il paziente ad intraprendere dunque la terapia in tempi utili.

Si può curare?

In genere si ricorre a due tipi di terapie:

  • In primo luogo, durante la prima fase, si cerca di intervenire con farmaci come il Suramin, in grado quantomeno di contenere i sintomi e garantire al soggetto la forza necessaria per combattere il parassita.
  • Successivamente si procede con Melarsoprol, in grado di combattere efficacemente il parassita anche ad uno stadio avanzato della malattia.

Il problema, però, per le popolazioni che vengono in genere colpite da questo parassita, è che non è facile per loro accedere a questi farmaci, motivo per il quale la malattia del sonno continua a causare più di 20.000 morti l’anno, soprattutto in Congo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons