Loading...

Metatarsalgia: sintomi, cause e rimedi

metaQuando parliamo di metatarsalgia, ci riferiamo ad un disturbo a carico del piede, che si manifesta con dolore intenso a livello delle ossa del metatarso, ovvero quelle che formano l’avanpiede.

Si tratta di un disturbo che viene causato da una concomitanza di cause, che singolarmente difficilmente riuscirebbero a determinare questo tipo di problematica.

Vediamo insieme di saperne qualcosa di più, sia per capire, sia per cercare i rimedi più efficaci per questo tipo di problematica.

Le cause

Non è comune trovare casi di metatarsalgia riconducibili ad una sola causa scatenante. Concorrono, in genere, diverse cause a formare il quadro clinico in questione. Vediamo quali:

  • Attività fisica intensa: soprattutto se si tratta di attività con forte sollecitazione del piede, come può essere la maratona, il tennis, il basket, il baseball e anche il calcio. Anche la corsa e i balzi ripetuti possono essere fonte di stress per il piede.
  • Problemi congeniti al metatarso.
  • Obesità: il sovrappeso carica eccessivamente il piede, soprattutto sul collo, che è la zona interessata maggiormente da questo tipo di problematiche.
  • Scarpe, soprattutto quelle col tacco. Anche gli scarpini da calcio e quelli da ciclismo possono essere responsabili di questa particolare problematica.
  • Microfratture al piede: sono tipiche per gli sportivi, soprattutto per quelli che praticano sport di contatto.
  • Diabete: anche il diabete, che è in grado di attaccare le terminazioni nervose, può compartecipare alla presenza metatarsalgia.

Dolore acuto o graduale

Questa patologia, come molte di quelle che interessano gli arti, può colpire sia all’improvviso, sia gradualmente. Ad ogni modo e qualunque sia la manifestazione del dolore, è necessario prendere alcuni provvedimenti di tipo terapeutico, che aiuteranno a superare il problema e a tornare, il prima possibile, ad una vita normale.

Ci sono delle possibili terapie?

Sì, ci sono delle possibili terapie, alcune di tipo farmacologico, altre di tipo comportamentale, che possono sicuramente aiutare il nostro piede a recuperare la migliore condizione. Vediamo insieme quali sono:

  • Innanzitutto il riposo, soprattutto se si sospetta che la condizione sia dovuta ad un eccessivo stress fisico a carico del piede.
  • Antidolorifici: per superare le fasi acute di dolore.
  • Scarpe adatte: ovvero senza tacco, con una pianta larga e soprattutto comode.
  • Solette specifiche per le scarpe, che potrete trovare in qualunque rivendita di accessori ortopedici. Dovrete acquistarne però di specifici per questo tipo di problematica.
  • Il ghiaccio, nelle fasi acute della patologia, può sicuramente aiutarci a superare il dolore. Si può usare senza problemi, facendo solo attenzione a non ustionarsi, utilizzando dunque o un asciugamano o una borsa.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons