Loading...

Metrorragia: sintomi, cause e cura

metroraggiaLa metrorragia è un sanguinamento vaginale anormale, in genere a cavallo tra due cicli mestruale. Si tratta, ovviamente, di motivo di grande allarme da parte della donna che ne è colpita.

Vediamo insieme quali sono le cause, le conseguenze e soprattutto le possibili cure.

Le cause della metrorragia

La metrorragia è sintomo in realtà di diverse condizioni fisiologiche, biologiche e patologiche. Vediamo insieme, senza però la pretesa di voler fornire una diagnosi su Internet, i motivi che possono causare questa emorragia:

  • Gravidanza: le complicazioni relative alla gravidanza possono causare sanguinamento anche al di fuori dei giorni in cui ci aspetteremmo il ciclo. Se siamo incinte, è necessario in presenza di questi sintomi recarsi immediatamente dal ginecologo.
  • Menopausa: anche l’arrivo della menopausa può essere accompagnato da sangue al di fuori dei giorni di ciclo.
  • Tumori benigni e maligni: la presenza di masse tumorali può essere, anche in caso di massa benigna, responsabile del sanguinamento. Le forme tumorali a carico della vagina, della cervice e dell’utero possono tutte causare metrorragia.
  • Emofilia: l’emofolia e gli altri disordini ematici ereditari possono tutti causare la comparsa di questi sintomi.
  • Problemi con la spirale o con gli anelli contraccettivi.
  • Problemi di regolarità al ciclo, dovuti a sbalzi ormonali.

Come comportarsi in caso di sanguinamento anormale

Anche in caso di perdite minime, è comunque il caso di consultare con urgenza il proprio ginecologo, che con gli strumenti diagnostici adatti sarà l’unico in grado di stabilire con certezza le cause della metrorragia di cui siete vittime.

Non è possibile in alcun modo approntare una cura fai da te, dato che i sintomi che potrebbero celarsi dietro questa emorragia anomala sono dei più disparati.

La cura

Per individuare una cura per chi soffre di metrorragia è necessario individuare le cause che si nascondono dietro quello che è un sintomo e non è una malattia.

Per questo motivo ripetiamo quanto detto poco prima: l’unico passo da compiere è quello che vi porterà nello studio del vostro ginecologo, per un controllo che accerti le cause di questo sanguinamento vaginale anomalo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons