Loading...

Miele: fa bene come doposole?

Sulla cura del corpo esistono diverse scuole di pensiero: c’è chi si affida all’industria della cosmesi e chi preferisce il caro vecchio fai da te, magari con preparazioni tramandate da una generazione all’altra.

Non tutte le sostanze godono dell’approvazione di entrambe le categorie di consumatori, ma non è certo il caso del dono prezioso di laboriosi insetti: il miele! Continua a leggere per scoprire un uso comodo ed efficace dell’ambrata, dolcissima secrezione.

Dopo l’abbronzatura

Nella stagione estiva, il miele è utilissimo come doposole. Lo sapevi? Grazie alle sue proprietà, risulta benefico sulla pelle dopo una seduta di abbronzatura.

Prendere il sole (mai senza crema protettiva!) è bello, ma costituisce uno stress per la pelle, “vittima” dei raggi UVA e UVB che la seccano e la disidratano. Dopo l’esposizione occorre un trattamento adeguato per ripristinare i livelli di idratazione, ed ecco che il miele ci viene in soccorso.

È stato dimostrato che, tra le varie qualità di questo alimento, c’è il potere emolliente, idratante e cicatrizzante. Proprio così: in alcuni trattamenti medici europei all’avanguardia viene utilizzato persino contro le ustioni.

Se applicato a fine giornata dopo la doccia, lenisce l’effetto scottatura, trasferendo all’epidermide parte dell’acqua racchiusa tra le sue molecole. Decongestiona ed evita il formarsi di screpolature.

Bastano venti minuti di applicazione, durante i quali dovrai restare in piedi per non sporcare in giro – dopodiché puoi risciacquarti e procedere come al solito con una normale crema idratante.

E… dopo il doposole?

Un altro ottimo uso del miele in relazione all’esposizione solare, ma per una seconda fase, è adoperarlo come scrub. Sappiamo infatti che, già dopo pochi giorni, l’abbronzatura inizia a diminuire per via del ricambio cellulare dell’epidermide.

Compaiono le fastidiose “squame”, e possiamo trovare persino zone di discromia in alcuni punti del corpo. Il miele è efficacissimo per esfoliare in maniera naturale continuando a idratare, e ridurre l’effetto sgradevole della pelle abbronzata che ci abbandona.

Possiamo preparare uno scrub fatto in casa mescolando del miele con grani di caffè (ottimo come drenante) oppure con qualche cucchiaino di zucchero. Un miele in cristalli è ancora più comodo.

Da solo, mescolato a qualche goccia di acqua tiepida, regala una sessione di scrub senza bisogno di soste in farmacia per acquistare prodotti di composizione non sempre naturale.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons