Loading...

Mieloma multiplo: cause, sintomi e possibili terapie

MIELOMA MULTIPLOQuando parliamo di mieloma multiplo, ci riferiamo ad una forma tumorale che colpisce le plasmacellule e che è considerato una delle forme tumorali della terza età.

Si tratta di un tumore relativamente diffuso anche nel nostro paese ed è per questo motivo che abbiamo preparato una guida per imparare a conoscerlo.

Vediamo insieme quali sono le cause, i sintomi e le possibili cure per questa forma tumorale.

I diversi tipi di mieloma

Il mieloma è in realtà una categoria di patologie tumorali, che racchiude forme che si presentano con cause e fenomenologia diverse. I più comuni sono:

  • Mieloma multiplo: il più comune. Le cellule tumorali sono localizzate in genere nel midollo osseo. Producono un anticorpo monoclinale che può essere facilmente individuato nel siero.
  • Micromolecolare: altera il ciclo di produzione delle immunoblobine
  • Non secernente: produce un eccesso di plasmacellule.
  • Solitario: colpisce solo un osso a livello extramidollare.
  • Leucemia plasmacellulare: le plasmacellule in questo caso finiscono per riversarsi anche nel sangue.
  • Indolente: è il mieloma completamente privo di sintomi.

Quali sono i sintomi?

I sintomi sono in genere molto blandi e difficili da comprendere, soprattutto per chi non conosce la malattia.

Si comincia con l’avvertire un dolore alle ossa, che può essere sia intenso che invece blando al punto tale da non essere affatto riconoscibile. Si tratta di dolori nervosi (la sciatica è il caso più comune), che derivano dallo schiacciamento dei nervi causato dalle vertebre.

Si può avere anche anemia, con tutto quello che ne consegue a livello di stanchezza, assenza di forza e problemi di carattere respiratorio.

Si presenta talvolta, anche se si tratta di casi comunque relativamente rari, anche la possibilità di insufficienza renale.

Ci sono cure per il mieloma multiplo?

Il trattamento più comunemente utilizzato è la chemioterapia. Una delle controindicazioni più tipiche della chemio infatti, ovvero il fatto di raggiungere indistintamente tutte le parti del corpo è in realtà un vantaggio per patologie, come il mieloma multiplo, che si annidano in diverse parte del corpo.

Di recente si fa ricorso anche alla radioterapia, che ha prodotto risultati sicuramente non interessanti, ma non al punto tale da far scartare la chemioterapia in toto.

Nel caso in cui il sistema midollare del paziente fosse estremamente danneggiato, si ricorre anche alla ricostruzione del sistema linfoide grazie all’aiuto delle cellule staminali, a 24 ore di distanza dalle iniezioni o dalle terapie di chemio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons