Loading...

Mioma dell’utero: cos’è e come si cura

fibroma uteroLa maggior parte delle donne è a rischio di mioma uterino, conosciuto anche come fibroma uterino, ma solo lo 0,5% delle donne sviluppa un cancro.

I miomi dell’utero possono causare sterilità, emorragie e forti dolori e non bisogna trascurarli. Fare dei regolari controlli dal ginecologo è una buona abitudine.

Il mioma uterino: cos’è?

I miomi dell’utero sono dei tumori benigni che si sviluppano nell’utero di tantissime donne. Non ci sono cause  conosciute che danno origine al problema, ma sappiamo che esiste una predisposizione genetica.

I miomi dell’utero si possono dividere nei seguenti sottoinsiemi:

  • Miomi intramurali, vanno a colpire l’endometrio e causano dolore, sanguinamenti e casi di infertilità;
  • Miomi sottomucosi, si sviluppano nell’utero, colpiscono l’endometrio, causano dolore, sanguinamenti e possibile infertilità;
  • Miomi sottosierosi, nascono sulla superficie dell’utero e sono asintomatici.

I miomi compaiono spesso tra i 45 e i 55 anni, ma possono svilupparsi dai 35 anni visto che sono influenzati dagli ormoni del periodo fertile della donna. Visto che il mioma uterino ha componente genetica se la madre ne ha o ha avuto uno, la probabilità che la figlia ne soffra aumenta.

Sintomi e cause dei miomi uterini

Il mioma uterino è comunemente asintomatico e in genere si scopre durante un controllo dal ginecologo. Se sintomatico, il mioma causa:

  • Dolore pelvico;
  • Spotting e perdite;
  • Mestruazioni abbondanti;
  • Periodi mestruali più lunghi;
  • Gonfiore;
  • Aumento di peso;
  • Anemia;
  • Stanchezza;
  • Necessità di urinare di frequente;
  • Dolore durante i rapporti.

Miomi uterini e gravidanza

I miomi all’utero possono causare fertilità, ma una miomectomia può far tornare la situazione alla normalità. Se l’utero non viene danneggiato è possibile rimanere incinta subito dopo l’operazione.

Il fibroma uterino può provocare sterilità o aborti soprattutto se è di grandi dimensioni. Se i fibromi dell’utero sono maggiori di 4 centimetri possono provocare anche:

  • Parto prematuro;
  • Dolore pelvico;
  • Distacco della placenta.

Cura e terapia

Una terapia farmacologica è sufficiente per eliminare i piccoli miomi. Un mioma che non risponde alla cura o che è di grandi dimensioni porta alla necessità di un intervento chirurgico di miomectomia che asporta il mioma.

Nei casi più gravi si opta per l’isterectomia con asportazione dell’utero. Anche l’embolizzazione delle arterie uterine è utile contro il fibroma che perderà l’afflusso di sangue e andrà incontro a necrosi e cicatrizzazione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons