Loading...

Mononucleosi: come riconoscerla

mononucleosiLa mononucleosi è una delle patologie infettive più ricorrenti anche se spesso risulta molto difficile riconoscerla e, di conseguenza, curarla. Per questo motivo oggi abbiamo pensato di fornirti una guida dettagliata su questa malattia.

In questo articolo vedremo insieme che cos’è la mononucleosi, quali sono i sintomi con cui si manifesta più frequentemente, per poi occuparci dei migliori trattamenti previsti per curarla.

Che cos’è la mononucleosi? Da cosa è causata?

Come abbiamo già detto nel breve paragrafo introduttivo, la mononucleosi è una patologia di natura infettiva piuttosto difficile da diagnosticare e, in gergo volgare, viene anche chiamata Malattia del Bacio.

Questo nome deriva dal fatto che la mononucleosi venga maggiormente trasmessa attraverso la saliva e, proprio per questo motivo, è piuttosto comune tra i più giovani. Andiamo quindi a vedere quali sono i principali sintomi della malattia.

Quali sono i sintomi più comuni della mononucleosi?

I sintomi della mononucleosi, spesso, non si manifestano in modo chiaro. Da qui deriva la difficoltà nel diagnosticarla. Tuttavia, ci sono dei segni molto comuni che a volte vengono confusi con la classica influenza stagionale, tra cui:

  • Sensazione di debolezza;
  • Febbre;
  • Ingrossamento dei linfonodi;
  • Sensazione di malessere;
  • Mal di gola;
  • Mancanza di appetito;
  • Mal di testa;
  • Sudorazione;
  • Orticaria;
  • Ingrossamento della milza;
  • Dolori muscolari diffusi.

Tuttavia, non si tratta di una patologia che possiamo sottovalutare, soprattutto se valutiamo i rischi e le complicazioni a cui possiamo andare incontro, tra cui la rottura della milza, anche se si tratta di un’evenienza piuttosto rara.

Inoltre, visto che il periodo di incubazione della mononucleosi è molto lungo e lo è anche la sua durata, i sintomi di cui abbiamo parlato possono durare anche diversi mesi. Andiamo quindi a vedere quali sono i migliori trattamenti previsti.

Quali sono i migliori trattamenti per la mononucleosi?

In linea di massima possiamo dire che la mononucleosi tende a risolversi in modo spontaneo, anche dopo qualche settimana dalla sua manifestazione. Tuttavia questo non significa che in presenza della malattia possiamo fare a meno del medico.

Sarà il tuo medico ad indicarti qual è il trattamento farmacologico migliore per curare la mononucleosi nel tuo caso specifico. Generalmente vengono somministrati farmaci analgesici e alcuni tipi di antipiretici.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons