Loading...

Morbillo: cause, sintomi, cura e vaccino

morbilloIl morbillo è una malattia infettiva esantematica provocata da un virus chiamato Morbillivirus. Si tratta di una malattia altamente contagiosa che colpisce soprattutto i bambini tra 1 e 4 anni. Il morbillo generalmente si manifesta verso la fine dell’inverno e a primavera.

Il morbillo causa eruzione cutanea e febbre alta. In circa il 30% dei casi si manifestano complicazioni anche molto gravi, come polmonite ed encefalite; in alcuni casi può causare persino la morte.

La trasmissione del morbillo avviene per contatto diretto con il virus tramite le goccioline dei colpi di tosse e gli starnuti. Il paziente malato è contagioso da 1-3 giorni prima dell’inizio dei sintomi e continua ad esserlo fino a 7 giorni dopo la comparsa dell’esantema.

Sintomi

I sintomi tipici del morbillo sono:

  • Raffreddore, naso che cola, starnuti, occhi che lacrimano e si arrossano;
  • Febbre alta fino a 40°C;
  • Irritabilità;
  • Debolezza e stanchezza;
  • Dolori muscolari;
  • Tosse secca;
  • Macchie grigio-biancastre;
  • Prurito;
  • Eruzione cutanea con elementi maculo-papulari di colore rosso.

L’esantema dura fino a sette giorni e passa dal rossore alla desquamazione, che appare simile alla forfora.

Complicazioni

Le complicanze più probabili sono la diarrea e il vomito, ma possono comparire anche otite, laringite, congiuntivite, bronchite, polmonite. In alcuni casi possono esserci persino delle complicazioni neurologiche come le convulsioni, l’encefalite e la meningite.

Si può complicare anche con ulcere corneali e porpora trombocitopenica acuta. In rari casi può verificarsi anche una panencefalite sclerosante subacuta.

Diagnosi e terapia

La diagnosi del morbillo avviene con l’esame obiettivo e l’analisi della sintomatologia. In alcuni casi l’esame del sangue può dare conferma della presenza di anticorpi IgM relativi al morbillo. Non esiste una terapia specifica, sono necessari riposo e una terapia di supporto per alleviare i sintomi accusati dal paziente.

I farmaci antipiretici e analgesici e una corretta idratazione aiutano a recuperare sentendo meno il fastidio dei sintomi. Per prevenire la trasmissione ad altri della malattia bisogna evitare di uscire per evitare il contagio. Un altro modo di prevenire è il vaccino, che ha diminuito di oltre l’80% i decessi causati dal morbillo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons