Loading...

Morbo di Pick: sintomi, cause e cura

morbo di pickLa malattia di Pick, meglio conosciuta come una demenza di tipo semantico, è un raro tipo di demenza simile al più conosciuto morbo di Alzheimer. La malattia avanza fino a rendere il malato disabile. L’aspettativa varia da pochi mesi a qualche anno dopo la diagnosi.

Sintomi

I sintomi sono causati dal degradarsi dei lobi temporali e frontali e possono essere vari ed eterogenei. I sintomi riscontrati nella maggior parte dei pazienti sono:

  • Problemi ad articolare le parole;
  • Disturbi della personalità;
  • Comportamenti di tipo compulsivo;
  • Disturbi dell’umore;
  • Mancanza di emozioni;
  • Difficoltà nel leggere o scrivere;
  • Afasia;
  • Ecolalia;
  • Rigidità muscolare;
  • Perdita della memoria;
  • Incontinenza.

Cause

La malattia di Pick è causata da una anomala produzione di una proteina nelle cellule nervose. Altre cause della malattia non sono ancora note. In genere la malattia non è ereditaria e compare casualmente. Per diagnosticare il morbo di Pick ed essere certi di non scambiarlo con altri tipi di demenza, bisogna fare diversi esami, tra cui:

  • Elettroencefalogramma;
  • Controllo neuropsicologico;
  • MRI al cervello (risonanza magnetica);
  • Tomografia;
  • Valutazioni delle funzioni cognitive;
  • Valutazioni delle funzioni motorie;
  • Biopsia al cervello.

Cura

Purtroppo per questo morbo non esiste una cura efficace, si possono solo gestire i sintomi. Sono fondamentali soprattutto la terapia cognitivo-comportamentale e alcuni tipi di farmaci che possono aiutare il corpo a reagire alla malattia, che comunque è destinata ad avanzare.

Bisogna sapere che la malattia potrebbe causare anche altri disturbi, come: problemi alla tiroide, problemi al cuore, perdita dell’appetito, ecc. Per il malato è necessaria una forte e costante presenza famigliare oltre che continue cure mediche e psicologiche.

La logopedia e le fisioterapie possono aiutare il paziente a soffrire meno dei sintomi e la terapia farmacologica può gestire il dolore e rallentare il decorso della malattia. La terapia psicologica aiuta il paziente a non sentirsi solo e a reagire. Fin quando sarà possibile, bisogna seguire tutte le terapie per cercare di aiutare il paziente a vivere al meglio.

Se notate i sintomi qui descritti, chiedete al vostro medico esami approfonditi, una diagnosi precoce può aiutare a rallentare il decorso della malattia e a gestirla.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons