Loading...

NSE – guida ai valori del test

NSEChe cos’è l’NSE? A che cosa serve l’esame per l’enolasi neurone specifica? Quali sono i suoi valori di riferimento? Cosa succede se i tuoi valori non rientrano nei limiti di normalità?

Oggi proveremo a spiegarti brevemente che cos’è l’enolasi neurone specifica, cercando di capire bene a che cosa serve l’esame e quali sono i rischi maggiori collegati ad eventuali valori sballati.

Che cos’è l’enolasi neurone specifica?

Tra i maggiori tipi di enolasi del nostro organismo, troviamo anche l’enolasi neurone specifica, altrimenti conosciuta come NSE, ed è specifico per i tessuti neuroendocrini e neuronali.

Visto che l’NSE è specifico solo ed esclusivamente per questi due tessuti, ne deriva che, se dall’esame del sangue risultano alti i suoi livelli, potremmo avere a che fare con tutte quelle malattie in cui avviene la distruzione dei neuroni. 

Per questo motivo l’esame del sangue per NSE viene prescritto solitamente nel caso in cui si sospetta la presenza di disturbi neurodegenerativi, o per il monitoraggio del trattamento di eventuali tumori che portano alla produzione di questo particolare enzima.

Non si tratta, però, di un esame diagnostico, anzi, per fare una diagnosi ben precisa bisogna affiancarlo ad altri test diagnostici che aiuteranno il medico ad escludere (o includere) eventuali ipotesi.

Quali sono i valori di riferimento?

In linea di massima i seguenti valori vengono presi in considerazione come valori di riferimento per l’esame del NSE:

  • Valore indeterminato: 15-30 ng/mL;
  • Valore alto: maggiore di 30 ng/mL;
  • Valore normale: inferiore o uguale a 15 ng/mL.

Quali sono, invece, i valori di cui preoccuparsi?

Nel caso in cui i valori di NSE risultano eccessivamente bassi, non hai assolutamente nulla di cui preoccuparti, infatti questo indicherebbe che non stai producendo l’enzima in questione.

Se, invece, il tuo esame riporta livelli troppo alti dell’enzima, sicuramente il medico ti prescriverà altri esami di controllo, in quanto potresti andare incontro alle seguenti condizioni:

  • Presenza di un tumore che produce NSE;
  • Malattia di Creutzfeldt-Jakob;
  • Presenza di una forma di demenza dal decorso piuttosto lento;
  • Lesioni cerebrali;
  • Attacco epilettico.

Di conseguenza, è importante che se ti accorgi che i tuoi livelli di NSE sono più alti dei valori normali riportati sul tuo referto, tu ti rivolga subito al tuo medico in quanto potrebbe essere in corso una rapida distruzione dei neuroni.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons