Loading...

Olio di Palma: fa davvero male?

olio di palmaDi tanto in tanto succede che il pubblico, grazie a campagne di stampa eterodirette, si accanisca particolarmente su alcuni prodotti, e questa volta è il turno dell’olio di palma, ingrediente amatissimo dall’industria alimentare per i motivi che andremo a dire successivamente, e che potrebbe forse fare male alla nostra salute.

Abbiamo messo un forse, perché dobbiamo necessariamente analizzare la questione con occhio scientifico prima di abbandonarci a facili condanne.

È vero che l’olio di palma fa male? Oppure si tratta di una sostanza tutto sommato innocua, che non deve destare alcun tipo di preoccupazione? Vediamolo insieme.

Perché è tanto comune?

L’olio di palma è un olio completamente vegetale e non idrogenato, che ha degli enormi vantaggi produttivi:

  • E’ molto economico;
  • Non ha sapore e quindi non altera il risultato finale delle preparazioni;
  • E’ facile da stoccare e non è assolutamente soggetto a problemi di marcescenza;
  • E’ resistente;
  • Ha un punto di fumo elevatissimo ed è dunque molto comodo per le fritture;
  • E’ un olio comunque facilmente digeribile che non causa problemi a livello di allergie.

Si tratta dunque di un prodotto ovviamente molto conveniente per l’industria alimentare che ha permesso un abbattimento dei costi di produzione e stoccaggio.

Ma fa davvero male alla salute?

In realtà gli effetti dannosi dell’olio di palma sono molto dibattuti tra i ricercatori. Ci sono schieramenti che sarebbero pronti a giurare sulla nocività di questo alimento, puntando principalmente sulla gran quantità di acidi grassi saturi, quelli cattivi per intenderci, che possono innalzare molto facilmente il livello di colesterolo.

C’è chi però al contrario punta sui lati positivi dell’olio di palma, dato che contiene ottime quantità tanto di carotenoidi, tanto di Vitamina E.

In realtà la questione andrebbe dibattuta innanzitutto individuando l’olio del quale stiamo parlando. Siamo davanti infatti ad un prodotto che assume toni preoccupanti solo quando viene idrogenato. Si tratta di una percentuale minima dell’olio di palma che oggi giorno viene utilizzato in industria e quindi non dovrebbe costituire alcun tipo di problema.

In chiusura possiamo dire che la grande ansia che è stata causata dall’olio di palma è largamente ingiustificata. Non ha motivo di essere e dunque potrete consumare, sempre con moderazione in quanto ricchi di acidi grassi saturi, i prodotti che contengono questo tipo di olio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons