Loading...

Olio di pesce: perché inserirlo nella dieta

Olio di pesce: tutti i beneficiIl termine dieta è ormai sulla bocca di tutti, anche su quella di chi, a parer nostro, non sembra possedere difetti fisici particolarmente visibili.

C’è chi si vede troppo grasso, chi troppo magro, chi non sopporta quei rotoli di grasso che sembrano soffocare l’addome e chi, più semplicemente, vuole cambiare il proprio stile di vita cominciando proprio dal cibo.

Non sempre però si riescono ad ottenere i risultati sperati e questo non perché manchi la buona volontà o la costanza, ma semplicemente per via della poca informazione che talvolta si possiede.

Tutti sappiamo quanto siano importanti per l’organismo i carboidrati, le proteine oppure le vitamine.

Ma quanti di voi sanno, ad esempio, che l’olio di pesce rappresenta un vero e proprio toccasana non solo per il cuore, ma anche per la pelle e per il cervello? Non molti, probabilmente.

Olio di pesce: una risorsa preziosa per la salute

Per molti anni gli esperti di alimentazione hanno cercato di capire come mai le popolazioni eschimesi, canadesi e giapponesi, pur mangiando enormi quantità di grassi, risultavano praticamente immuni da malattie cardiocircolatorie e riuscivano, automaticamente, a vivere più a lungo rispetto a quelle del resto del mondo che ne mangiavano decisamente di meno.

Finalmente verso gli inizi degli anni 80′ arriva il verdetto: i grassi consumati da queste popolazioni in realtà erano acidi grassi poli-insaturi appartenenti alla famosissima serie degli Omega-3, fondamentali per il corretto funzionamento dell’organismo.

Quali sono i benefici?

Naturalmente le proprietà benefiche provenienti da questo prodotto (derivante dagli scarti di pesci come il tonno, le sardine, il merluzzo ed il salmone) non sono da ricercarsi soltanto nella ricchissima quantità di Omega-3, anzi.

Gli elementi di cui esso è composto sono tantissimi e tutti in grado di giovare in maniera significativa l’organismo.

Fatta questa premessa, cerchiamo di analizzarne tutti i benefici.

Migliora la vista

Come abbiamo detto precedentemente, l’olio di pesce è composto da molteplici elementi.

Tra questi troviamo sicuramente la vitamina A, fondamentale per il funzionamento di numerose funzioni chimiche, ma anche per il miglioramento della vista.

Cura l’osteoporosi

L’olio di pesce, inoltre, risulta essere ricchissimo di vitamina D, elemento fondamentale per la secrezione di paratormone, un polipeptide secreto dalle ghiandole paratiroidi, dotato di effetti a doppio taglio.

Cosa significa?

Il paratormone stimola in maniera efficace il riassorbimento osseo e riporta, così, la calcemia a livelli normali.

Naturalmente, però, un consumo eccessivo di olio di pesce, potrebbe portare ad un eccesso di secrezione di paratormone e, dunque, ad un notevole riassorbimento osseo con conseguente perdita di massa ossea.

Ecco spiegato il motivo per il quale per favorire la salute delle ossa e dei muscoli è consigliato consumare non più di un grammo/un grammo e mezzo di olio di pesce al giorno.

Ha antiossidanti

Come vi abbiamo anticipato nell’introduzione, l’olio di pesce rappresenta un vero e proprio toccasana per la pelle.

Questo grazie all’alto contenuto di vitamina E che va bloccare i radicali liberi ed a proteggere così la pelle dall’invecchiamento e da particolari malattie cutanee.

Diminuisce la produzione del colesterolo cattivo

Non è finita quì. Gli Omega-3, se consumati in maniera proporzionale agli Omega-6 e 9, risultano essere particolarmente utili in caso di colesterolemia.

Grazie alle prostaglandine, infatti, gli Omega-3 riescono a diminuire il colesterolo cattivo (LDL) e ad aumentare quello buono (HDL).

Idrata la pelle e fa bene alle unghie ed ai capelli

Solitamente la comparsa dell’acne dipende dall’eccessiva secchezza della pelle.

Per evitare di avere un viso rovinato, provate ad inserire nella vostra dieta l’olio di pesce.

Gli acidi grassi polinsaturi in esso contenuto, infatti, richiamano acqua nei tessuti e rendono automaticamente la pelle più idratata e morbida al tatto.

Venendo meno la secchezza cutanea, non solo si avrà una pelle più bella, ma non ci sarà neppure il rischio che su questa possano comparire particolari inestetismi.

Lo stesso discorso vale per i capelli e per le unghie: consumando un grammo di olio di pesce al giorno, infatti, i primi non appariranno più opachi e privi di brillantezza e le seconde diventeranno più resistenti e notevolmente meno fragili.

Protegge le cellule celebrali

Inserendo l’olio di pesce nel vostro regime alimentare, potrete godere di una migliore fluidità degli impulsi nervosi con conseguente preservamento della memoria e prontezza dei riflessi.

Gli Omega-3 contenuti in quest’olio, producendo glutatione, andranno a proteggere le cellule celebrali ed a prevenire, così, il rischio di soffrire di particolari patologie psichiche come la schizofrenia e/o il bipolarismo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons