Loading...

Olio essenziale di cannella: proprietà

L’impiego di olio essenziale di cannella vanta origini antichissime, sia le popolazioni dell’Impero cinese, che gli antichi egizi ne facevano largo uso.

I primi per la cura della pelle, per gli aiuti in campo digestivo e nella medicina tradizionale. I secondi ne facevano uso soprattutto per la mummificazione, in quanto l’olio di cannella ha particolari proprietà contro il decadimento delle carni, ritardandone la putrefazione.

Vediamo ora, per cosa possiamo effettivamente utilizzare ai nostri giorni quest’olio millenario.

Per cosa viene impiegato oggi

Anche se oggi risulta forse meno popolare di altri oli essenziali come tea tree oil, olio di eucalipto, olio essenziale di menta (di cui per altro condivide diverse proprietà) questo olio può trovare impieghi sia cosmetici che medicinali.

Con le sue spiccate capacità antibatteriche può essere usate nei diversi campi dove questa caratteristica risulta particolarmente utile, via quindi al suo utilizzo contro le irritazioni delle vie respiratorie, e per lo stesso principio anche per infiammazioni dell’apparato dentale. Risulta particolarmente efficace nel caso di gengiviti.

Pare sia anche un valido alleato contro difficoltà digestive spesso accompagnate da gonfiore, si può infatti utilizzare questo olio direttamente sulla parte interessata, diluito con olio di mandorle dolci per effettuare un massaggio leggero all’altezza dello stomaco. Dovrebbe in questo modo favorire la digestione ed aiutare ad eliminare il gonfiore.

Nonostante queste sue importanti caratteristiche molte donne conoscono questo olio solo per le sue proprietà dimagranti. Pare ci siano un fondo di verità in questa affermazione, anche se l’olio essenziale di cannella potrebbe effettivamente aiutare a sciogliere il grasso depositato su stomaco e pancia, la condizione per cui ciò avvenga è che sia abbinato ad una dieta equilibrata ed alla pratica sportiva costante.

Controindicazioni e qualche curiosità

Come diversi altri oli essenziali è sconsigliato per le donne in gravidanza o che ne progettano una, in allattamento, e per chi soffre di disturbi cardiaci.

Una curiosità, così come l’utilizzo di cannella in cucina pare abbia un blando effetto afrodisiaco, anche l’ olio corrispondente sembra vantare la stessa caratteristica se diffuso nell’aria di una stanza o aggiunto al proprio profumo, provate e fateci sapere se funziona davvero!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons