Loading...

Osteopatia e Chiropratica: ora sono due professioni sanitarie riconosciute

osteopatia chiroprL’osteopatia e la chiropratica, sono state finalmente riconosciute come delle professioni vere e proprie, entrando a tutti gli effetti nel Sistema Sanitario Nazionale, dopo anni ed anni in cui venivano praticate e dimostravano di apportare effettivamente numerosi benefici.

Ma che cos’è esattamente l’osteopatia? Cos’è la chiropratica? Cosa significa che sono diventate delle professioni sanitarie? Quali sono i vantaggi connessi al fatto che sono delle vere e proprie professioni? In questo articolo andremo a rispondere in modo breve e diretto proprio a tutte queste domande.

Che cos’è l’osteopatia?

Prima di andare a vedere nel dettaglio cosa comporta l’accettazione di queste due discipline come vere e proprie professioni sanitarie, è il caso di accennare brevemente che cosa sono, per capire al meglio di cosa stiamo parlando. Partiamo dalla prima: l’osteopatia.

Quando si parla di osteopatia, ci si riferisce ad una disciplina che si occupa, in generale, di una vasta gamma di problematiche disfunzionali, soprattutto quelle che causano un dolore cronico.

In pratica, l’osteopatia, insieme a fisioterapisti e medici, interviene su tutti quei problemi che hanno tra i sintomi la riduzione della mobilità dell’individuo e il dolore.

Più precisamente, l’osteopata andrà ad intervenire sul soggetto soprattutto con l’approccio manuale, sia per fare una diagnosi sia per il trattamento del problema.

I problemi che cura l’osteopata sono principalmente meccanici e/o strutturali di tipo muscolo-scheletrico dal quale derivano le alterazioni che provocano dolore e che, spesso, sono associate agli organi interni, tra cui il sistema cranio sacrale e le visceri.

Che cos’è la chiropratica?

La chiropratica è senza ombra di dubbio il metodo di cure naturali più diffuso al mondo sin dai tempi più antichi. Al contrario dell’osteopatia, lo scopo della chiropratica non è quello di curare i sintomi, ma cura le cause del problema che interessa il nostro corpo.

L’assunto di base della chiropratica si concentra sul fatto che i problemi strutturali dell’organismo potrebbero causare delle disfunzioni funzionali ben precise, soprattutto per quanto riguarda quelle che interessano il nostro sistema nervoso.

La chiropratica, oltre ad essere una disciplina che si basa su metodiche terapeutiche, ha inoltre anche uno scopo preventivo. Andiamo quindi a vedere cosa cambia ora che queste due discipline sono diventate delle vere e proprie professioni.

Cosa significa che sono diventate delle professioni sanitarie?

Ora che, finalmente, l’osteopatia e la chiropratica sono state riconosciute come delle professioni sanitarie a tutti gli effetti, esattamente come accade per tutte le altre professioni, saranno tutelate dai rispettivi ordini:

  • L’ordine degli osteopati;
  • L’ordine dei chiropratici.

Grazie a questa tutela ordinistica, sia i professionisti, sia i civili, saranno salvaguardati. Inoltre, la presenza di un ordine degli osteopati e di un ordine di chiropratici, assicura il fatto che i praticanti verranno adeguatamente formati e preparati affinché possano esercitare al meglio la loro professione.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons