Loading...

Otoliti nell’Orecchio: cosa sono?

otolitiIl distacco degli otoliti nell’orecchio può causare, in alcuni casi, la vertigine parossistica, detta anche cupololitasi. Si tratta di vertigini specifiche, che sono legate ai movimenti della testa e che ci colpiscono in genere quando siamo in posizione distesa e ci alziamo.

Si tratta di una patologia interessante, ancora oggi molto studiata dalla scienza, che non ha trovato però risposte, come vedremo successivamente, certe.

Cosa sono gli otoliti?

Si tratta di calcificazioni che si trovano nell’orecchio della grande parte degli organismi viventi e che, posizionati nell’orecchio interno, non dovrebbero avere in condizioni normali movimento libero.

Nel caso in cui però si distacchino, potrebbero creare problemi sia all’equilibrio del paziente che subisce il distacco, sia alla normale conduzione della vita, dato che sono in grado di causare, pur senza alcuna riduzione dell’udito, sia sudorazione che vomito.

Si tratta dunque di un problema di carattere generale che va a colpire l’apparato uditivo non nella sua funzione apparentemente principale, che è quella di udire appunto, ma piuttosto nelle sue funzioni secondarie, come quelle del mantenimento dell’equilibrio.

Cosa succede agli otoliti che si distaccano?

Quando danno luogo a vertigine parossistica, almeno secondo le teorie più accreditate, gli otoliti si staccano dalla loro sede per finire in uno dei canali semicircolari. La loro presenza dunque, sempre secondo le teorie più accreditate, sarebbe in grado di andare a dare i disturbi di cui vi abbiamo parlato poco sopra.

C’è una teoria alternativa

Ricerche più recenti però sembrerebbero aver messo in dubbio quella che era ritenuta una verità scientifica accettata praticamente da tutti. Si tratterebbe infatti, secondo queste nuove ricerche, di qualcosa di completamente ininfluente riguardo le vertigini da cupololitiasi. Si tratterebbe dunque, sempre secondo le stesse ricerche, di qualcosa causato dall’idrope, un accumulo di liquido trasudatizio che avviene nelle cavità sierose del corpo.

Staremo a vedere chi la spunterà. Per ora l’unica cosa che vi resta da fare, nel caso di vertigini, è consultare il vostro otorino e di controllare che gli otoliti siano al loro posto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons