Loading...

Ovaie policistiche: cosa sono, cause, sintomi e cura

ovaio policisticoLa sindrome dell’ovaio policistico è una patologia che affligge il sistema endocrino e può causare ingrossamento delle ovaie provocando la comparsa di cisti.

Nella guida di oggi conosciamo assieme la sindrome dell’ovaio policistico e impariamo a riconoscerne i sintomi.

Sindrome ovaio policistico: di cosa si tratta

I sintomi dell’ovaio policistico sono:

  • Mestruazioni irregolari;
  • Cicli di oltre 35 giorni;
  • Aumento di peso;
  • Mestruazione mancata per diversi mesi;
  • Numero inferiore a otto cicli mestruali in un anno;
  • Irsutismo;
  • Alti livelli elevati di ormoni maschili;
  • Perdita dei capelli;
  • Acne.

La sindrome dell’ovaio policistico va ad aumentare il rischio di diabete di tipo 2, pressione alta e colesterolo con lipidi anomali. All’ovaio policistico è spesso correlata la sindrome metabolica che provoca aumento del rischio di malattie cardiovascolari e di steatoepatite non alcolica.

La sindrome dell’ovaio policistico provoca anche infertilità, ansia e sintomi della depressione. Il carcinoma dell’endometrio è un altro rischio della sindrome dell’ovaio policistico.

Le cause dell’ovaio policistico

Le cause di questa sindrome non sono note, ma ci sono alcuni fattori che possono influenzare la comparsa della malattia. L’eccesso di insulina potrebbe provocare aumento della produzione di androgeni che vanno ad interferire con la funzione delle ovaie.

Anche il basso grado di infiammazione può stimolare le ovaie aumentando la produzione di ormoni androgeni. Infine se in famiglia c’è una storia di ovaio policistico, la probabilità di soffrire della sindrome aumenta.

Diagnosi di sindrome dell’ovaio policistico

Non sono al momento disponibili test specifici e la diagnosi viene fatta per esclusione. La storia clinica della paziente andrà valutata, la paziente dovrà parlare dei periodi mestruali, delle variazioni di peso e degli altri eventuali sintomi.

Un esame fisico, un esame pelvico e un controllo alle ovaie possono aiutare il medico a scoprire possibili anomalie. Infine gli esami del sangue, un test di tolleranza al glucosio e il controllo di alcuni ormoni può portare alla diagnosi.

Cura e terapia

Perdere peso aiuta a combattere la malattia. La pillola anticoncezionale aiuta a gestire la sindrome. Se la paziente non può assumere la pillola, si può scegliere una cura al progesterone ogni 1-2 mesi.

Il medico potrebbe anche optare per la prescrizione di alcuni farmaci assieme a quelli per il controllo ormonale. Per avere una gravidanza con la sindrome dell’ovaio policistico, è necessario seguire una terapia specifica prescritta da uno specialista.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons