Loading...

Pene curvo: cause e terapia

Un pene curvo può essere presente sin dalla nascita. Può avere una natura congenita o insorgere a causa di un trauma o per cause diverse.

La deviazione può presentarsi con una curva verso destra o verso sinistra o comparire con una curvatura dorsale, ovvero verso l’alto, o ventrale, quindi verso il basso.

Curve di lieve entità sono fisiologiche, quelle di tipo patologico invece, sono più marcate e possono causare dolore e difficoltà nella penetrazione, rendendola addirittura impossibile. In genere questa anomalia può essere corretta tramite un intervento chirurgico. Vediamo ora di conoscere meglio il problema e di capire in che modo è possibile trattarlo.

Le cause

Le cause acquisite di pene curvo possono essere dovute alla malattia di Peyronie che dà origine a delle placche sul tessuto che riveste i corpi cavernosi. L’ispessimento limita l’elasticità del pene e non gli consente di distendersi del tutto durante l’erezione. La malattia di Peyronie provoca quindi una deviazione del pene.

Altre cause di curvature acquisite sono invece di origine traumatica e possono comparire in seguito ad una flessione del pene, ad esempio durante l’attività sessuale. In alcuni casi il pene può subire un trauma a causa di incidenti, traumi sportivi, ecc.

Il pene curvo può comparire anche a causa del priapismo o di patologie che compromettono la circolazione al pene, come ad esempio il diabete. Cause congenite, invece, possono essere dovute ad uno sviluppo innaturale del pene oppure da fimosi o da parafimosi.

Le curvature congenite compaiono spesso durante la pubertà, ovvero nel periodo in cui i tessuti del pene crescono rapidamente a causa dello sviluppo sessuale. Le cause del pene curvo sono quindi:

  • Balanopostite;
  • Frattura del pene;
  • Malattia di Peyronie;
  • Diabete;
  • Cause congenite;
  • Traumi;
  • Priapismo.

Se noti una curvatura anomala al tuo pene, dovrai rivolgerti al medico. Spesso è possibile risolvere la curvatura tramite un intervento chirurgico, ma può risultare necessario sacrificare qualche cm del pene (eliminando i tessuti danneggiati) per recuperare la naturale forma e la funzionalità.

Il problema non interferisce con la normale fertilità, ma è comunque necessario risolverlo per recuperare le funzioni normali del pene.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons