Loading...

Periartite: Cause e Cura

spalla periartriteLa periartrite è una malattia infiammatoria che coinvolge i tessuti fibrosi che circondano le articolazioni, i tendini, le borse sierose ed il tessuto connettivo.

È provocata dallo sviluppo dei depositi di calcio intorno alle articolazioni. Anche se può manifestarsi nel braccio e nell’anca, la periartrite più diffusa è quella alla spalla.

Sintomi

Il sintomo principale della periartrite è sicuramente il dolore.

È così forte in genere da inibire qualsiasi movimento, fino quasi ad immobilizzare la spalla. Il dolore aumenta durante le ore notturne ma, nelle forme più acute, il dolore persiste anche per tutto il giorno, rendendo di fatto impossibile svolgere le normali attività.

Non ci sono altri sintomi che possono essere ricondotti alla periartrite.

Causa

Le persone più a rischio di sviluppare questa patologia sono sicuramente gli sportivi, in particolar modo chi pratica il tennis , il nuoto e il lancio del giavellotto.

Anche le casalinghe tra i 40 e i 70 anni spesso lamentano dolori riconducibili alla periartrite.  Una delle cause principali dell’infiammazione è infatti lo squilibrio muscolare, una particolare condizione nella quale uno degli arti lavora troppo rispetto all’altro.

Tra le altre cause non riconducibili direttamente agli sforzi che una sola giuntura svolge rispetto ad un altra ci sono anche:

  • Il freddo;
  • Problemi di circolazione relativi in genere al gruppo delle spalle;
  • Esposizione ad agenti atmosferici ed è questo il caso di molti sportivi che praticano sport all’aria aperta agonisticamente.

Cure e rimedi

Diverse sono le strade da seguire per curare la periartite a seconda dell’entità della problematica.

La prima tra tutte è il riposo, evitando movimenti dolorosi e il sollevamento di pesi per 4/7 giorni o fin quando il dolore non sia completamente passato. In questa fase si possono assumere antinfiammatori o applicare pomate direttamente sulla parte dolorante.

In uno stato più grave, per combattere l’infiammazione, si dovrà ricorrere a delle infiltrazioni intrarticolari di cortisone. Per recuperare del tutto la funzionalità della spalla è bene rivolgersi ad un fisioterapista che, attraverso movimenti mirati, vi aiuterà a rinforzare la vostra muscolatura. Solo in casi gravissimi sarà necessario l’intervento chirurgico per mettere al riparo i tessuti danneggiati.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons