Loading...

Pericardite: cause, sintomi e cura

cardiopatia ischemicaLa pericardite è uno dei tanti disturbi cardiaci che possono manifestarsi nel nostro organismo. Si tratta di un problema che non va assolutamente sottovalutato, soprattutto perché interessa l’organo più importante per la nostra vita: il cuore.

Ma da cosa è causata la pericardite? Quali sono i sintomi che ci permettono di riconoscere la pericardite? Quali sono le cure migliori per la pericardite?

Oggi andremo a rispondere insieme a tutte le tue domande sull’argomento.

Che cos’è la pericardite? Da che cosa è causata?

In gergo medico, quando si parla di pericardite, ci si riferisce ad una condizione in cui si verifica l’infiammazione delle membrane sierose che hanno il compito di proteggere il cuore avvolgendolo dei foglietti pericardici.

La pericardite è causata principalmente da fattori infettivi, come quelli che ti mostriamo in seguito:

  • La presenza di batteri;
  • La presenza di virus;
  • Un’infezione da Hiv.

Inoltre, la pericardite può presentarsi in concomitanza con altre patologie, ad esempio la sclerodermia, il lupus eritematoso sistemico, oppure la dermatomiosite e l’artrite reumatoide.

Quali sono i sintomi della pericardite?

Il sintomo più comune della pericardite è molto simile a quello che si manifesta nel caso di un infarto. In questi casi il paziente avverte un forte dolore al torace che si irradia fino al braccio sinistro, alla schiena e alla mandibola.

Tuttavia, nel caso di una pericardite, questo dolore aumenta soprattutto quando il paziente è sdraiato, fa dei respiri profondi, e, al contrario, diminuisce quando è seduto e piegato in avanti.

Possono anche manifestarsi altri sintomi in presenza di una pericardite, ma dipende dalla situazione e dalla gravità, oltre che alle cause che l’hanno scatenata.

Nei casi più gravi il liquido che si accumula in modo rapido, può arrivare a comprimere il cuore, impedendone la contrazione e causando così uno shock che può essere anche fatale.

Quali sono le cure previste per la pericardite?

Nei casi meno gravi il trattamento della pericardite si focalizza principalmente sul riposo, sull’assunzione di antinfiammatori non steroidei e antipiretici.

Il cortisone viene prescritto solo nei casi più gravi e, ovviamente, la terapia dipende soprattutto da ciò che ha causato la patologia. In alcune situazioni è anche necessario il ricovero, così da evitare che il paziente vada incontro ad un tamponamento cardiaco.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons