Loading...

Pleurite: cause, sintomi e cura

pleuriteQuando parliamo di pleurite, ci riferiamo ad un’infiammazione della pleura, la membrana che riveste la cavità toracica e i polmoni.

Si tratta di una patologia che può essere sia acuta che cronica, che ha cause molto diverse tra loro e che dunque deve essere necessariamente studiata a fondo per capire cosa ci ha colpito, quali sono le cause e come si può curare.

Le cause della pleurite

Nella stragrande maggioranza dei casi, la pleurite rappresenta l’evoluzione di un’infezione di tipo virale: sia l’adenovirus che gli altri virus influenzali possono, se non contrastati, sfociare in un’infiammazione della pleura.

Allo stesso modo anche le infezioni batteriche (quelle responsabili di polmonite e tubercolosi) possono essere responsabili della pleurite.

Non ci sono però solo le evoluzioni di infezioni batteriche e virali a poter causare la pleurite. Questo disturbo infatti può essere anche indice della presenza di:

  • Artrite reumatoide;
  • Collasso del polmone;
  • Embolia a livello polmonare;
  • Lupus;
  • Malattie del diaframma;
  • Avvelenamento da asbesto;
  • Trauma;
  • Tumore della pleura.

In altri casi non può essere individuata alcuna causa chiara per la pleurite, e viene dunque definita “idiomatica”.

Come si riconosce: i sintomi

I sintomi della pleurite sono piuttosto tipici e includono:

  • Brividi costanti;
  • Dolore alle ossa;
  • Dolore al petto, che è acuto e lancinante;
  • Diarrea;
  • Febbre, anche elevata;
  • Fiato corto;
  • Mal di gola;
  • Respirazione superficiale;
  • Starnuti costanti;
  • Tachicardia;
  • Tosse.

Causa danni di lungo periodo?

No, la pleurite non causa in genere danni di lungo periodo, anche se la sua trasformazione in malattia cronica può favorire le infezioni a carico dei polmoni.

Nei casi più gravi ci possono essere anche lesioni che possono riguardare la respirazione: si tratta di casi residuali comunque, che interessano esclusivamente chi non ha curato adeguatamente la pleurite.

Come si guarisce?

Ovviamente la cura per la pleurite è direttamente collegata alle cause che l’hanno scatenata.

Nel caso di infezione batterica, si procede con una cura a base di antibiotici.

Nel caso invece di infezione virale, ci sarà bisogno di farmaci anti-virali.

La pleurite, comunque, tende a recedere in modo assolutamente autonomo in pochi giorni, senza che sia necessario alcun tipo di intervento farmacologico. Ad ogni modo, nel caso in cui si dovessero presentare i disturbi che abbiamo elencato poco sopra come sintomi della pleurite, sarà necessario consultare, nel più breve tempo possibile, il nostro medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons