Loading...

Polimenorrea: sintomi, cause e cura

cicloLa polimenorrea è un disturbo del ciclo mestruale, dalle cause multiple e potenzialmente concomitanti. Si tratta di un problema relativamente comune ed è per questo motivo che abbiamo deciso di offrirvi un approfondimento che vi aiuti a capire e ad individuare possibili soluzioni ad un problema che, nei casi più gravi, può essere davvero fastidioso.

Che cos’è la polimenorrea?

È a tutti gli effetti un disturbo, un’anomalia del ciclo mestruale, che viene caratterizzata da una fase puteale molto breve. Trattandosi della fase che va dall’ovulazione alla mestruazione, il risultato è quello di avere cicli mestruali particolarmente brevi, che vanno dai 18 ai 21 giorni, al contrario di quelli ritenuti normali di 25–29 giorni.

Quali sono le possibili cause?

Le possibili cause di questa alterazione del ciclo mestruale le trovate elencate qui sotto:

  • Endometriosi: si tratta di una patologia che vede l’endometrio, ovvero il tessuto che riveste le pareti interne dell’utero, svilupparsi al di fuori delle sue sedi normali. Ne consegue in genere non solo un’alterazione del ciclo mestruale, ma anche di altri tipi di problematiche legati all’apparato riproduttivo femminile.
  • Disturbi ghiandolari: una produzione non adeguata di progesterone può essere causa primaria o secondaria di questo tipo di problematica.
  • Problemi della tiroide: sia nel caso di ipertiroidismo che di ipotiroidismo.
  • Iperprolattinemia: vuol dire una produzione abnorme di prolattina, l’ormone che segnala l’inizio dell’allattamento e che ha il potere di inibire l’ovulazione e di alterare completamente lo svolgimento del ciclo mestruale.
  • Clamidia.
  • Gonorrea.
  • Menopausa precoce.
  • Menarca: quando siamo in presenza delle prime mestruazioni, è più che normale avere cicli non regolari, che poi vanno a regolarizzarsi avanti con i mesi.

Come curarsi?

Essendo un problema in genere riconducibile ad una molteplicità di problematiche, sarà assolutamente necessario contattare il proprio ginecologo che, una volta portato a termine il processo diagnostico, sarà in grado di stabilire con certezza l’origine della polimenorrea.

Tra le terapie di tipo farmacologico invece troviamo le pillole a base di progesterone, un ormone che in condizioni normali viene prodotto a sufficienza dal nostro corpo e che potrebbe essere integrato tramite farmaci esterni.

La polimenorrea, comunque, deve essere considerata una problematica dai risvolti potenzialmente molto gravi e che deve essere dunque posta immediatamente all’attenzione dello specialista. Sarà lui a ritrovare le cause e stabilire una terapia adatta e congrua per la soluzione del problema.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons