Loading...

Potassio alto: cosa fare?

PotassioAndare a fare una valutazione dei livelli di potassio nel nostro flusso ematico è di estrema importanza per il nostro stato di salute. Infatti questo minerale è fondamentale per consentire al nostro organismo di svolgere le principali funzioni vitali.

Oggi vedremo insieme cosa succede quando i livelli di potassio sono superiori ai valori normali, ma soprattutto ti daremo dei consigli importanti su come far diminuire tali valori.

Quali sono i valori di riferimento del potassio?

Il potassio è uno dei minerali più importanti del nostro organismo. Non siamo in grado di autoprodurlo e può essere introdotto solo attraverso l’alimentazione.

valori di riferimento sono spesso soggetti a cambiamenti in base al laboratorio di analisi in cui abbiamo deciso di fare il prelievo ematico per il dosaggio del potassio.

In linea di massima possiamo dire che i seguenti sono generalmente ritenuti come valori normali per il potassio:

  • Valori compresi tra i 3,5 mmol/l e i 5,3 mmol/l.

Cosa succede quando i livelli del potassio sono troppo alti?

Quando i livelli del potassio superano la normalità, si parla di una condizione generalmente conosciuta come Iperkaliemia e questa si manifesta di solito con dei sintomi ben precisi, ossia:

  • La nausea;
  • Un generale senso di stanchezza e affaticamento (sempre a causa della debolezza muscolare);
  • Tremore;
  • Un rallentamento del battito cardiaco che potrebbe portare al collasso e al conseguente arresto;
  • Debolezza delle fasce muscolari che potrebbero portare ad avere dei crampi;
  • Pressione arteriosa instabile.

In questi casi è di fondamentale importanza rivolgersi al medico perché tale aumento potrebbe essere determinato da alcune condizioni patologiche, tra cui:

  • Una condizione di acidosi;
  • Un’emorragia all’intestino o allo stomaco;
  • La presenza di alcuni tumori;
  • Un’assunzione eccessiva di potassio con l’alimentazione;
  • Il Lupus eritematoso sistemico;
  • Ipoaldosteronismo;
  • Il diabete;
  • Delle ustioni gravi;
  • Anemia falciforme;
  • Il Morbo di Addison;
  • Dei disturbi renali.

Cosa bisogna fare per normalizzare i livelli del potassio?

Per far diminuire i livelli del potassio nel sangue, ti consigliamo di ridurre l’assunzione di tutti quegli alimenti che hanno un alto contenuto di questo minerale. Tra questi ti ricordiamo i seguenti:

  • Qualsiasi tipo di frutta secca;
  • Alcuni tipi di frutta fresca (banane, albicocche, kiwi, pesche, avocado, ciliegie);
  • Alcuni ortaggi e verdure (come le patate, i pomodori, la lattuga,l’invidia, la rucola, i carciofi, i finocchi, le fave, i cavoli, eccetera)
  • Alcuni cereali (come i ceci, i fagioli e le lenticchie).

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons