Loading...

Progesterone Basso: che fare?

ProgesteroneIl progesterone è uno degli ormoni più importanti per l’organismo femminile. Infatti questo si occupa di regolare le funzioni degli organi sessuali secondari e di assicurare all’embrione un ambiente ideale in cui svilupparsi.

Per questi e tanti altri motivi, monitorare i livelli del progesterone per una donna è di estrema importanza. Oggi andremo a vedere quali sono i valori di riferimento e cosa succede se i livelli di progesterone sono troppo bassi.

Quali sono i valori normali del progesterone?

Come abbiamo già detto nell’introduzione, il progesterone è un ormone femminile di estrema importanza. Esso viene prodotto nel corpo luteo, nella placenta e nelle ghiandole surrenali. Anche gli uomini producono progesterone, in quantità inferiori, nelle cellule testicolari di Leydig.

Così come accade per qualsiasi altro tipo di valore del sangue, anche i valori di riferimento del progesterone possono essere diversi in base al laboratorio che abbiamo scelto per il nostro test. Quindi ti consigliamo di dare importanza solo ai valori che sono riportati sul tuo referto delle analisi.

In linea di massima possiamo dire che i seguenti vengono comunemente considerati come valori normali per questo ormone così importante:

  • Negli uomini adulti: 0,20 – 1,40 ng/ml
  • Nelle donne adulte in piena ovulazione: 0,80 – 3,00 ng/ml
  • Nelle donne adulte in fase follicolare: 0,20 – 1,50 ng/ml
  • Nelle donne adulte in fase luteale: 1,70 – 27,00 ng/ml
  • Nelle donne in menopausa: valori inferiori a 0,15 fino a un massimo di 0,80 ng/ml

Che cosa succede se il progesterone risulta troppo basso?

Come hai potuto notare, i valori del progesterone variano in base alla fase del ciclo che la donna sta attraversando. Ovviamente, nel momento in cui l’esame riporta livelli troppo bassi di progesterone, la capacità riproduttiva della donna potrebbe essere in pericolo.

Tuttavia un abbassamento dei livelli dell’ormone potrebbe essere determinato anche dalla presenza di alcune condizioni patologiche, tra cui:

  • Morte intrauterina del feto (o aborto interno, o aborto ritenuto)
  • Gestosi
  • Menopausa
  • Sindrome adrenogenitale
  • Sindrome di Turner
  • Aborto
  • Amenorrea
  • Disturbi del ciclo mestruale
  • Insufficienza placentare
  • Sindrome di Stein-Leventhal
  • Insufficienza ovarica
  • Preeclampsia
  • Malfunzionamento di ghiandole come l’ipofisi, la tiroide o l’ipotalamo.

Ovviamente, nel momento in cui ti rendi conto che i tuoi livelli di progesterone non rientrano nei limiti di normalità, devi immediatamente rivolgerti al medico, che ti prescriverà la terapia più adatta per risolvere il problema.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons