Loading...

Psoriasi anale: cause, sintomi e cura

psoriasi-analeIl prurito nella zona anale o sulla pelle attorno all’ano può portare a volersi grattare spesso, ma non c’è niente di più errato. Grattandosi la pelle, si irrita ulteriormente e la malattia può diffondersi e aggravarsi dando origine ad un effetto loop.

Esistono molte cause che possono provocare un forte prurito all’ano, ma in questo articolo cercheremo di far luce sulla psoriasi anale e sulle sue cause. Di certo se avete un prurito all’ano e sapete di non avere problemi di psoriasi, vi consigliamo comunque di consultare un medico.

Oltre alla psoriasi il bruciore e il prurito all’ano, può essere causato anche da:

  • Emorroidi;
  • Ragadi;
  • Parassiti;
  • Lesioni.

In tutti i casi è necessario consultare un medico, non trascurate mai i segnali che il vostro corpo vi manda.

Sintomi e cause

sintomi della psoriasi anale sono:

  • Dolore;
  • Bruciore;
  • Prurito;
  • Indolenzimento della parte;
  • Pelle secca e screpolata.

In alcuni casi la pelle secca può essere la causa del prurito e acuire il problema di psoriasi. Consigliamo di non utilizzare detergenti aggressivi per non irritare ulteriormente la parte.

Altre cause che possono far peggiorare o provocare la psoriasi anale sono:

  • Cattiva igiene;
  • Eccessiva igiene;
  • Pelle secca;
  • Umidità;
  • Perdite fecali;
  • Micosi;
  • Fistole;
  • Emorroidi;
  • Ragadi;
  • Ferite;
  • Cibi piccanti o acidi o troppo grassi;
  • Abuso di farmaci.

Cura

Solo un medico potrà aiutarvi nella cura della psoriasi anale. Se avete problemi all’ano, chiedete consiglio al vostro medico che di certo vi indirizzerà verso un proctologo e un dermatologo.

I medici dovranno assicurarsi che non vi siano infezioni combinate alla psoriasi, in caso di infezioni, a seconda della malattia esiste una terapia efficace. Per la psoriasi invece esistono appositi unguenti, pomate e medicinali adatti a reidratare la pelle e a contenere i sintomi e i fastidi.

Se soffrite di prurito e dolore all’ano, consultate immediatamente un medico per evitare che il problema si aggravi e vi esponga a rischi maggiori. Lasciate l’imbarazzo a casa, talvolta i fastidi all’ano potrebbero essere spia di un tumore.

Non lasciatevi nemmeno prendere dal panico, ma cercate di fronteggiare con criterio il problema. Una volta effettuati tutti gli esami, saprete quale terapia seguire a seconda del vostro problema.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons