Loading...

Quali sono gli effetti collaterali dell’ecstasy?

ecstasyL’ecstasy, o MDMA (detta anche Molly in alcuni ambienti), è una delle droghe più popolari degli ultimi anni.

Si tratta di una droga tipicamente da club, nel senso che può essere meglio “apprezzata” in contesti, quali discoteche e comunque luoghi con musica alta e molte persone.

Degli effetti ricreazionali ci occuperemo in un altro articolo: quello che ci preme indagare oggi sono i possibili effetti collaterali dovuti all’assunzione di questa sostanza.

Ci sono effetti collaterali legati al consumo di Ecstasy o MDMA? Oppure si tratta di una droga relativamente sicura? Vediamo di capirne qualcosa insieme.

Sì, ci sono effetti collaterali

La risposta all’ultimo quesito che ci siamo posti è sicuramente affermativa. Ci sono diversi effetti collaterali, sia di breve che di lungo periodo per chi usa con regolarità o meno questa sostanza. Li troveremo tutti elencati tra pochissimo.

Gli effetti collaterali di breve termine

L’uso di Ecstasy porta nel breve periodo a:

  • Sensazione di nausea;
  • Senso di affezione falso;
  • Confusione;
  • Depressione;
  • Problemi al regolare ciclo del sonno;
  • Problemi di ansia;
  • Tensione muscolare;
  • Brividi;
  • Sudori freddi;
  • Bruxismo;
  • Visione distorta;
  • Vomito;
  • Disidratazione.

Si tratta di effetti che possono essere amplificati anche dal tipo di contesto nel quale si è assunta la droga. Ambienti molto caldi e affollati possono essere amplificatori delle problematiche sopra descritte.

L’uso di MDMA porta anche ad effetti di lungo periodo, che troviamo poco sotto.

Gli effetti di lungo termine

L’uso di MDMA può portare anche ad effetti collaterali e negativi di lungo termine, tra i quali troviamo:

  • Danni permanenti al cervello, che possono andare a creare problemi al ciclo della memoria e del pensiero;
  • Danni permanenti all’area del cervello che si occupa di apprendimento, sonno e regolamento delle emozioni;
  • Degenerazione dei nervi e delle terminazioni nervose;
  • Depressione;
  • Ansietà;
  • Perdita di memoria;
  • Danni ai reni permanenti;
  • Emorragia;
  • Psicosi di diverso tipo;
  • Collasso cardiovascolare;
  • Convulsioni;
  • Morte.

Si tratta di un novero di effetti negativi che dovrebbero essere più che sufficienti a tenere lontano qualunque soggetto di buon senso da questa droga. Se conosciamo qualcuno che faccia uso, saltuario o regolare, di questa droga, rendiamolo edotto delle conseguenze che trovate in questo articolo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons