Loading...

Quanto caffè si può bere al giorno

Caffè: quante tazzine bere al giorno?Una delle bevande più apprezzate in tutto il mondo è sicuramente il caffè.

Poco importa se sia lungo, corto, macchiato, ristretto o con panna: per molte persone il caffè rappresenta una vera e propria dipendenza e viene consumato sempre, in qualsiasi momento della giornata.

Caffè: fa bene oppure no?

Sono tanti gli studiosi a dibattersi ancora oggi su quest’argomento: c’è chi dice che le sostanze contenute nel caffè apportino numerosi benefici all’organismo e chi, invece, sostiene il contrario.

Tuttavia, la verità è una sola e si trova proprio nel mezzo di queste divergenze d’opinione: è vero che il caffè fa bene alla salute, ma solo se viene assunto con moderazione.

Eccedere con le dosi di caffè porterebbe ad una non poco seria forma di dipendenza, con tanto di successive crisi di astinenza e declini di capacità di attenzione e concentrazione.

La situazione poi si complicherebbe particolarmente se si soffrisse già di gastrite o ulcera (in quanto le sostanze contenute nel caffè vanno ad aumentare la secrezione dei succhi gastrici) o anche di cistite e/o disturbi alla prostata.

Ma non è tutto. Il caffè andrebbe assunto con moderazione anche in caso di:

  • Malattie cardiache. Il caffè, infatti, va ad aumentare il battito cardiaco e la forza di contrazione del muscolo cardiaco. L’alternativa migliore in questi casi sarebbe optare per un caffè decaffeinato.
  • Diabete. Il caffè innalza i livelli di glicemia nel sangue e questo accade perché la caffeina contenuta nella bevanda va ad aumentare la secrezione di adrenalina che, a sua volta, favorisce il rilascio di glucosio e di acidi grassi dal tessuto muscolare ed epatico.
  • Nervosismo, stress ed ansia. Il motivo è ancora una volta da ricercarsi nella caffeina. Quest’ultima, infatti, va ad aumentare tutti gli stati d’ansia e di nervosismo rendendo, così, le persone particolarmente (e perennemente) agitate e palpitanti.
  • Osteoporosi. La caffeina, inoltre, va ad aggravare l’indebolimento osseo in quanto, stimolando la diuresi, fa perdere attraverso le urine numerosi sali minerali fondamentali per la struttura ossea.
  • Pressione alta. Nonostante la caffeina vada ad aumentare la pressione in maniera temporanea, è sempre meglio limitare al massimo il consumo di caffè, onde evitare pericolose conseguenze.
  • Gravidanza o allattamento. Quando si è in attesa oppure si sta allattando un neonato si consiglia di bere una sola tazza di caffè al giorno ed il motivo è molto semplice. Nel primo caso, si rischierebbe di andare ad interferire con la crescita del feto, mentre nel secondo caso, la caffeina passerebbe nel latte materno e causerebbe, così, irrequietezza ed agitazione nel neonato.

Dunque, quante tazzine di caffè bisogna bere al giorno?

Secondo alcuni studiosi, per evitare il manifestarsi di conseguenze tutt’altro che lievi, bisogna bere soltanto 3 tazzine di caffè al giorno, non di più.

Così facendo, non solo si eviterà di andare incontro a situazioni particolarmente preoccupanti, ma si potrà godere anche di numerosi benefici, sia a livello dell’organismo che a livello fisico.

Il caffè, infatti, oltre ad alleviare in alcuni casi la cefalea (in particolar modo quella notturna), favorisce anche la digestione ed è perfetta per combattere la stipsi.

Ma non è finita quì. Il caffè aiuta anche a rimanere svegli, riuscendo così a combattere in maniera efficace il senso di stanchezza e la sonnolenza che si avverte soprattutto durante le prime ore della giornata.

Per quanto concerne i benefici fisici, possiamo affermare con assoluta certezza che il caffè stimola la crescita dei capelli e la circolazione sanguigna sul cuoio capelluto.

Ecco perché, se desiderate avere dei capelli morbidi e lucenti, vi consigliamo o di aggiungere i fondi del caffè nel balsamo che utilizzate normalmente oppure di acquistarne uno direttamente online o nelle erboristerie più rifornite del vostro paese.

Il caffè, inoltre, aiuta anche a combattere la cellulite, grazie alle numerose proprietà toniche di cui è dotato. Oltre ad aumentare il flusso sanguigno, la caffeina va anche ad eliminare il liquido presente nelle cellule, riducendone così il grasso.

Ecco spiegato il motivo per il quale la caffeina risulta essere il principale ingrediente attivo nella maggior parte delle creme anti-cellulite.

Per godere appieno delle proprietà della caffeina, potete provare a mescolare insieme olio di oliva e fondi di caffè. Una volta fatto questo, dovrete massaggiare il composto sulla pelle e lasciarlo agire per 20 minuti. Risciacquate con acqua tiepida ed asciugate con un asciugamano. Ripetete l’operazione a giorni alterni e, nel giro di poche settimane, comincerete sicuramente a notare i miglioramenti.

Come avrete potuto vedere sono veramente tantissimi i vantaggi ed i svantaggi derivanti dal caffè. Adesso che avete ben chiara la situazione davanti ai vostri occhi, non vi resta che tirare da soli le somme.

 

 

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons