Loading...

Rene Policistico: cause, sintomi e cure

rene policisticoIl rene policistico è una malattia genetica relativamente comune ed è, al tempo stesso, la maggiore causa di insufficienza renale tra gli adulti. Si tratta di una patologia che colpisce in genere entrambi i reni e che potrebbe colpire, oltre ai suddetti organi, anche quelli limitrofi.

Le conseguenze sono in genere nefaste, con i reni che smettono di funzionare, a causa delle cisti presenti e che dunque necessitano o di trapianto o di intervento chirurgico.

Vediamo insieme di cosa si tratta, come riconoscerlo e come curarlo.

I segni del rene policistico

Il rene policistico in genere compare tra i 40 e i 50 anni di età. Si presenta con una ipertensione arteriosa costante, che non può essere spiegata altrimenti dagli strumenti diagnostici. Si tratta in genere dell’unico segno prematuro che possa farci individuare la malattia in tempo.

Quali sono le cause?

Come abbiamo detto in apertura, il rene policistico è una patologia di carattere genetico-ereditario. Il problema sembra scaturire da quella che è una variazione dei geni PKD1 e PKD2, le cui mutazioni sono responsabili appunto della comparsa delle cisti a livello di reni.

Si tratta di un problema dunque che in genere può presentarsi in più soggetti all’interno della stessa famiglia e che quindi presenta percentuali importanti di ereditarietà.

Si tratta di una malattia grave?

Sì, si tratta di una malattia che presenta profili di gravità importanti. Nel caso in cui infatti non venga curata (e purtroppo, come vedremo tra poco, le cure che possiamo ritenere efficaci sono praticamente nulle), la malattia in genere si risolve nell’interruzione del funzionamento dell’azione di filtraggio dei reni, condizione che implica il ricorso o a trapianto oppure a dialisi renale.

Ci sono terapie?

Al giorno d’oggi la medicina non ha purtroppo la possibilità di offrire cure efficaci nei confronti del rene policistico. Si ricorre in genere ad un complesso di farmaci che siano in grado quantomeno di arrestare le conseguenze accessorie di questo tipo di problematica.

Per questo motivo bisogna ricorrere all’utilizzo di farmaci contro l’ipertensione arteriosa e al tempo stesso cercare di seguire una dieta più equilibrata, priva di sale, che permetta di tenere la pressione sotto controllo.

Tra gli strumenti inoltre necessari troviamo la dialisi renale, che è necessaria per permettere al nostro corpo di filtrare, grazie agli specifici macchinari, le sostanze di scarto che sarebbero altrimenti filtrate dai reni.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons