Loading...

Respiro Corto: cause e rimedi naturali

respiro breveIl respiro corto, detto anche dispnea (dal greco – significa cattiva respirazione), è una patologia soggettiva, nel senso che la sua presenza o meno è lasciata alla libera interpretazione del paziente. Per intenderci, è il paziente a dover avvertire la sensazione di avere il fiato corto.

Vediamo insieme di capirne qualcosa di più per individuarne le cause e i possibili rimedi.

Le cause

Per parlare di fiato corto dobbiamo riferisci esclusivamente a quei casi che non sono causati dallo sforzo fisico. Si tratta dunque di un fenomeno che compare, in genere, in seguito ad alcune patologie specifiche, che non tutte però insistono a livello dell’apparato respiratorio:

  • Adenoidi ipetrofiche;
  • HIV;
  • Allergie alimentari di ogni tipo;
  • Anemia;
  • Angina pectoris, ovvero dolore benigno al cuore;
  • Asma;
  • Asbestosi;
  • Bronchite;
  • Infezione da criptococco;
  • Cuore polmonare;
  • Malattie dei muscoli respiratori, come la miastenia;
  • Sclerosi multipla;
  • Sclerosi laterale;
  • Ipercapnia.

Si tratta di una lista di patologie estremamente eterogenee, che necessitano dunque dell’intervento del medico, che una volta portata a termine la diagnosi, riuscirà anche ad indicare le terapie più adatte.

I 4 tipi di fiato corto

Il respiro corto può essere in genere catalogato in 4 livelli:

  1. Il paziente soffre di patologie cardiache che da lì a breve potrebbero causare il respiro breve;
  2. Il paziente non ha sintomi a riposo, ma li presenta comunque durante lo sforzo;
  3. Il paziente ha dispnea con sforzi di lieve entità;
  4. Il paziente ha la dispnea o il respiro breve anche a riposo.

La terapia

Non esiste purtroppo una terapia in grado di curare la dispnea. Si tratta infatti di un problema che deve per forza di cose essere attaccato alla radice, ovvero individuando la causa primaria che causa la manifestazione di questo sintomo.

Per questo motivo, in presenza di questa patologia, è necessario rivolgersi immediatamente alle attenzioni del medico, che intraprenderà i percorsi diagnostici più opportuni per individuare la malattia.

Rimedi naturali

Ci sono anche rimedi naturali che ci permettono di combattere il respiro corto. Innanzitutto il riposo: se lo stato che stiamo vivendo potrebbe essere ricondotto ad un periodo di particolare affaticamento, potrebbe essere utile riposare di più, per recuperare energie e permettere al nostro corpo di riconquistare il ritmo perduto.

Fiori di Bach

Alcuni preparati fitoterapia sono in grado di aiutare il respiro affannoso. Vi facciamo l’esempio dei fiori di Bach, che sono da sempre utilizzati per calmare gli stati ansiosi, e che possono aiutarci nel caso in cui sia questa la fonte del nostro respiro corto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons