Loading...

Rimedi naturali contro la cistite

Come curare naturalmente la cistiteLa cistite è un’infiammazione della vescica urinaria che si presenta in seguito ad infezioni batteriche, virali e/o micotiche.

Questo disturbo è maggiormente frequente nella donne, in quanto la loro uretra risulta essere molto più corta rispetto a quella maschile e, pertanto, ai batteri è possibile risalire da questa fino alla vescica in maniera molto più semplice.

Come si cura?

Solitamente, la cistite viene curata con antibiotici ed assumendo almeno 2 litri d’acqua al giorno per diluire la carica batterica presente nell’urina.

Gli antibiotici, però, non rappresentano l’unica soluzione possibile alla risoluzione del problema, anzi.

La cistite può essere anche curata mettendo in pratica dei semplici, ma efficienti, rimedi naturali.

Vediamone insieme qualcuno.

Succo di mirtillo

Il succo di mirtillo è perfetto per combattere la cistite, in quanto dotato di numerose capacità antibatteriche, depurative ed antinfiammatorie.

Ottimo per combattere sia cistiti lievi che acute.

Calendula

I fiori di calendula possiedono innumerevoli proprietà antimicrobiche ed immunostimolanti per infezioni ed infiammazioni.

Per poter preparare un’ottima tisana alla calendula, vi consigliamo di fare in questo modo:

  1.  Versate 7 gr di fiori di calendula essiccati in una tisaniera.
  2. Aggiungete successivamente acqua bollita fino all’orlo del recipiente.
  3. Coprite con un coperchio e lasciate in infusione per un quarto d’ora.
  4. Trascorsi i 15 minuti, dolcificate la tisana e bevene almeno 2-3 bicchieri al giorno.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio aiuta a diminuire lo stato di infiammazione, ecco perchè le persone lo utilizzano per contrastare gli effetti della cistite.

Per curare l’infiammazione, vi basterà sciogliere un cucchiaino del prodotto in un bicchiere d’acqua e berlo almeno 5 volte al giorno.

Ortica

Anche l’ortica è in grado di curare le cistiti.

Per ottenere un infuso curativo, vi basterà disporre in una tazzina una modesta quantità di foglie essiccate e riempirla successivamente con acqua bollita.

Coprite la tazzina con un coperchio e lasciate in infusione per un quarto d’ora.

Malva

La malva possiede enormi proprietà disinfiammanti e calmanti. Oltre ad essere adatta per curare la tosse e per idratare l’intestino, la malva è perfetta anche per curare forme acute di cistite.

Per preparare una tisana alla malva, vi basterà seguire alla lettera quanto tra poco vi diremo.

  1. Riempite una pentola con 500 ml di acqua ed aggiungeteci successivamente 15 gr di fiori e foglie di malva.
  2. Lasciate bollire il tutto per 10 minuti, dopodichè filtrate il composto.
  3. Per poter ottenere un sollievo immediato, vi consigliamo di consumarne almeno 2 bicchieri al giorno.

Uva ursina

L’uva ursina è una pianta molto utilizzata in erboristeria. Viene usata come antibatterico e disinfettante urinario.

Per godere appieno delle capacità di questo prodotto, preparate una tisana nello stesso modo descrittovi sopra.

Corbezzolo

In alternativa, potete preparare una tisana al corbezzolo.

Che cos’è il corbezzolo?

Il corbezzolo è una pianta officinale che possiede press’a poco le stesse proprietà dell’uva ursina. Oltre ad essere un ottimo disinfettante per le vie urinarie, il corbezzolo va ad attenuare anche le infezioni tipiche della vescica.

Per preparare un infuso al corbezzolo, vi basterà mettere in una tazzina 7 gr di foglie di corbezzolo ed aggiungerci successivamente dell’acqua bollita. Coprite successivamente la tazzina con un coperchio e lasciate in infusione per 15 minuti. Filtrate infine il composto e bevetene almeno 2 bicchieri al giorno.

Pilosella

La pilosella è una pianta erbacea dotata di altissime proprietà lenitive ed antinfiammatorie.

Per combattere la cistite, preparatene un infuso nello stesso modo descrittovi sopra.

Echinacea

Solitamente l’echinacea viene utilizzata in erboristeria per rinforzare le difese immunitarie e per prevenire raffreddori e/o influenze.

La maggior parte delle persone, però, non sa che questa pianta può essere tranquillamente utilizzata anche per curare la cistite.

Per godere appieno delle innumerevoli proprietà di questa pianta curativa, vi basterà prepararne una tisana  e berne almeno 2-3 bicchieri al giorno.

Inoltre, per rendere la tisana ancora più efficace, potete provare ad aggiungere all’echinacea la malva.

Timo e rosmarino

Sia il timo che il rosmarino possiedono enormi proprietà antisettiche e battericide. Ecco perchè abbiamo deciso di suggerirvi un infuso che, nel giro di poche ore, riuscirà a non farvi avvertire più il fastidio tipico della cistite.

Vediamo insieme come prepararlo.

  1. Per prima cosa, dovete riempire una pentolina d’acqua ed aggiungerci successivamente un cucchiaino di rosmarino ed uno di timo.
  2. Lasciate bollire per 10 minuti e poi scolate.
  3. Lasciate raffreddare ed utilizzate il composto ottenuto a mò di igiene intimo.

Yogurt

Potrà sembrarvi strano eppure lo yogurt è particolarmente adatto per curare la cistite, in quanto contiene bacilli attivi contro i batteri che determinano la suddetta infezione.

Per godere delle proprietà del prodotto, applicatene una piccola quantità direttamente sull’uretra e poi, senza risciacquare, indossate un assorbente.

Dopo la minzione, rimuovete l’assorbente e provvedete ad igienizzare la suddetta zona con un adeguato prodotto intimo.

Ripetete l’operazione per un paio di volte al giorno, fino a quando l’infiammazione non sarà scomparsa completamente.

D Mannosio

Il D Mannosio è uno zucchero semplice, estratto dal legno del larice e/o della betulla, che riesce ad arrivare inalterato alle vie urinarie in quanto metabolizzato in maniera lenta dall’organismo.

Una volta arrivato nella vescica, i batteri vanno a legarsi al D Mannosio e vengono così espulsi tramite le urine insieme allo zucchero stesso.

Ideale da assumere sotto forma di compresse, soprattutto in caso di cistite postcoitale.

Aglio

L’aglio possiede proprietà antivirali ed antibatteriche, ecco perchè coloro che soffrono di cistite lo utilizzano per alleviare l’infiammazione.

Per godere delle suddette proprietà, potete scegliere di utilizzare l’aglio in 2 modi diversi:

  • Il primo modo consiste nel mangiare direttamente l’aglio per più di una volta al giorno.
  • Il secondo modo, invece, consiste nel tagliare uno spicchio d’aglio a metà e nell’inserirne una parte direttamente sull’uretra, lasciandolo agire per tutta la notte.

Una volta scelto il metodo che più preferite, non vi resterà che attendere la scomparsa dell’infiammazione.

 

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons