Loading...

Sangue vivo nelle feci: cause e possibili rimedi

sangue-vivo-feciA volte può capitare di trovare sangue sulla carta igienica dopo aver defecato oppure anche di trovare i nostri escrementi completamente coperti di sangue. Si tratta di un evento che può causare enorme preoccupazione e che per questo motivo vi invitiamo a conoscere prima di farvi prendere dal panico.

Il sangue vivo nelle feci, infatti, è il più delle volte dovuto a fenomeni assolutamente transitori e che non prevedono la possibilità di alcun tipo di evento infausto, e neanche di evoluzioni gravi della questione.

Vediamo insieme cosa possiamo fare nel caso di presenza di sangue vivo nelle feci, quando è il caso di contattare il medico e quando è davvero il caso di preoccuparsi.

Le possibili cause del sangue vivo nelle feci

Il sangue vivo nelle feci può essere determinato da diverse cause:

  • Il caso più tipico è quello delle ragadi anali: si tratta di piccole lesioni che colpiscono l’ano, che sono poco estese, ma incredibilmente profonde e possono sanguinare proprio mentre l’ano si dilata per permettere la defecazione.
  • Un altro caso tipico è quello delle emorroidi: si tratta di problemi che in genere si presentano sia nei giovani che nei più adulti e che, se non contrastati, possono dare luogo a questi fenomeni.
  • In casi decisamente più rari può essere il caso di polipi intestinali che insistono sulla parte terminale dell’intestino.

Sempre a carico della parte terminale dell’intestino

Quando il sangue nelle feci è vivo, ovvero non ha affatto l’apparenza di essere stato modificato dalla flora intestinale e dalla bile, vuol dire che proviene dalla parte finale dell’intestino. Si tratta di una nozione importante che ci permette di ridimensionare quello che è il fenomeno in sé.

Nella grande maggioranza dei casi il sangue vivo è imputabile alle ragadi, un problema tutto sommato di poco conto, soprattutto se paragonato a quelli che sono gli altri eventuali problemi, su tutti i polipi intestinali.

Quando andare dal medico?

Nel caso in cui la presenza di sangue vivo dovesse essere ripetuta in un arco di tempo anche lungo, sarà necessario andare dal nostro medico e renderlo edotto della situazione. Si passerà ad esami tesi ad individuare quale sia stata la causa prima della presenza di sangue nelle feci. Nel grosso delle situazioni, come abbiamo già detto sopra, c’è davvero poco di cui preoccuparsi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons