Loading...

Sclerosi multipla: livelli bassi di vitamina D aumentano il rischio

La sclerosi multipla è una patologia che si sta diffondendo a macchia d’olio, coinvolgendo, purtroppo, molti giovani e compromettendo la loro vita pesantemente. Alcuni studi hanno dimostrato che ci sono delle correlazioni tra bassi livelli di vitamina e il rischio di contrarre la sclerosi multipla.

Ma che cos’è la vitaminaD? In che modo i suoi livelli sono connessi al rischio di sclerosi multipla? Da cosa è causata la sclerosi multipla? 

Se stai cercando una risposta esaustiva a queste domande, allora sei proprio nel posto aggiusto perché in questo articolo tratteremo proprio questo argomento.

Che cos’è la sclerosi multipla? Da cosa è causata?

Prima di occuparci della correlazione tra sclerosi multipla e vitamina D, sarebbe il caso di capire che cos’è la sclerosi multipla, quali sono le sue cause e quali sono i sintomi con i quali è solita manifestarsi.

La sclerosi multipla è una patologia in cui il sistema immunitario attacca il sistema nervoso centrale e, per questo motivo, alcuni esperti del settore parlano di malattia autoimmune, ma si tratta di una definizione piuttosto imprecisa.

Si ritiene che la sclerosi multipla abbia una componente genetica e la sua insorgenza possa essere influenzata da alcuni fattori ambientali, tuttavia le cause che la determinano non sono ancora conosciute.

Sappiamo, però, che le donne hanno una probabilità maggiore rispetto agli uomini di contrarre la malattia e, come vedremo più avanti, uno studio americano ha dimostrato che dei livelli di vitaminatroppo bassi costituiscano un vero e proprio fattore di rischio per la sclerosi multipla.

Quali sono i sintomi della sclerosi multipla?

In linea di massima i sintomi della sclerosi multipla variano da persona a persona e questi dipendono soprattutto dall’area in cui si trovano le lesioni del sistema nervoso centrale.

Inoltre, la frequenza dei sintomi dipende dalla gravità della situazione e dalla durata della malattia. Fortunatamente, però, ci sono delle terapie farmacologiche per tenere sotto controllo i sintomi spesso invalidanti.

Tra i sintomi più comuni della sclerosi multipla, ricordiamo soprattutto quelli citati in seguito:

  • I disturbi del linguaggio;
  • La depressione;
  • I disturbi della sfera sessuale;
  • Disturbi alla vista;
  • Una sensazione di fatica;
  • Dolori di varia entità;
  • I disturbi intestinali;
  • La spasticità;
  • I disturbi parossistici;
  • I disturbi cognitivi;
  • Disturbi vescicali;
  • I disturbi della sensibilità;
  • Disturbi della coordinazione.

Che correlazione c’è tra la sclerosi multipla e bassi livelli di vitamina D?

Per dimostrare la correlazione tra bassi livelli di vitamina e il rischio della sclerosi multipla, è stato condotto un esperimento su un campione di donne finlandesi che, proprio a causa della distanza dall’equatore (e quindi l’impossibilità di prendere molto sole), hanno bassi livelli della vitamina D.

Questo esperimento ha dimostrato che, se correggiamo il deficit di vitamina D, il rischio di contrarre la sclerosi multipla diminuisce nelle donne di mezza età. Tuttavia questo studio è stato condotto solo su donne bianche, quindi si presuppone che i risultati potrebbero cambiare analizzando altre etnie.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons