Loading...

Sfogo cutaneo: cos’è e come combatterlo

Sulla nostra pelle possono formarsi degli inestetici sfoghi cutanei a causa di diversi fattori, soprattutto per quanto riguarda eventuali reazioni allergiche, ma non solo.

Gli sfoghi cutanei possono infatti essere causati anche dalla presenza di particolari condizioni patologiche, ma quali sono quindi le cause di questo disturbo? Come si manifestano le diverse tipologie di sfogo cutaneo? Cosa dobbiamo fare in questi casi?

Vediamolo insieme!

Che cosa sono gli sfoghi cutanei? Da cosa sono causati?

Quando parliamo di sfogo cutaneo, ci riferiamo ad una particolare manifestazione che si viene a formare sulla cute. In caso di sfogo cutaneo, la pelle cambia aspetto e colore, diventando piuttosto arrossata e provocando un certo prurito.

Le cause dello sfogo cutaneo, come abbiamo già detto nell’introduzione del nostro articolo, possono essere diverse, soprattutto per quanto riguarda la presenza di condizioni patologiche, oppure delle intolleranze e/o allergie alimentari.

Infatti, lo sfogo cutaneo è spesso causato dall’allergia ad alcuni alimenti, come quelli citati in seguito:

  • Il pesce;
  • I crostacei;
  • Gli arachidi;
  • Le uova;
  • Il latte e i suoi derivati;
  • Le nocciole.

Per quanto riguarda invece le patologie che causano gli sfoghi cutanei, ricordiamo la tigna che è una delle più comuni e che si contraddistingue per i suoi sintomi, di cui parleremo in seguito.

Quali sono i sintomi degli sfoghi cutanei?

Generalmente lo sfogo cutaneo è caratterizzato da un arrossamento atipico, accompagnato da prurito e dalla formazione di bollicine e pustole che, a loro volta, potrebbero trasformarsi in crosticine.

Nel caso della tigna, lo sfogo cutaneo è molto particolare e si contraddistingue dalle altre patologie per la caratteristica forma a cerchio dell’eczema in cui la parte centrale è più chiara e, sui bordi, possono formarsi delle bolle o delle croste.

Quali sono i migliori rimedi?

Ovviamente il rimedio a cui devi ricorrere per il trattamento dello sfogo cutaneo, dipende principalmente dalla causa che lo ha scatenato. In linea di massima, i trattamenti sono i seguenti:

  • Gli antistaminici per le allergie;
  • I farmaci antibiotici in presenza di un’infezione virale;
  • I corticosteroidi per alleviare l’infiammazione;
  • Delle creme lenitive ad uso topico per eliminate i sintomi fastidiosi, come il prurito.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons