Loading...

Sideremia alta: guida ai valori

sideremia altaChe cos’è la sideremia? Come si misura? A che cosa serve l’esame della sideremia? Quali sono i suoi valori di riferimento ma, soprattutto, cosa succede quando la sideremia è troppo alta?

In questo breve articolo proveremo a rispondere a tutte le principali domande che riguardano la sideremia, ossia uno dei tanti parametri che possono essere valutati attraverso un prelievo del sangue.

Che cos’è la sideremia?

Attraverso l’esame della sideremia è possibile monitorare i livelli di uno dei minerali più importanti per il nostro organismo: il ferro. Per capire bene cos’è la sideremia, dobbiamo fare un piccolo ripasso sull’immagazzinamento del ferro.

Come già saprete, questo minerale viene introdotto nel nostro corpo grazie all’alimentazione. Dopo che l’intestino ha assorbito il ferro, però, esso viene immagazzinato dalla ferritina, che lo conserva fino a quando non ce n’è bisogno.

Nel momento in cui l’organismo richiede l’intervento del ferro, esso si legherà ad un’altra proteina, la transferrina, che lo trasporta verso le zone e verso i tessuti in cui ce n’è bisogno.

Nel momento in cui facciamo un esame della sideremia, in pratica, andiamo a valutare la quantità di ferro che si trova nel sangue e che è legato alla transferrina. Insomma, misuriamo il ferro di trasporto.

Quali sono i valori di riferimento?

Anche se i valori di riferimento possono cambiare di laboratorio in laboratorio, in linea di massima, possiamo dire che, facendo una distinzione per genere ed età, i valori di riferimento per questo esame sono i seguenti:

  • Nei neonati: valori compresi tra 100 e 250 mcg/dl;
  • Nei bambini: valori compresi tra 50 e 120 mcg/dl;
  • Nelle donne: valori compresi tra 50 e 170 mcg/dl;
  • Negli uomini: valori compresi tra 65 e 176 mccg/dl.

Cosa succede se i valori sono troppo alti?

Come puoi intuire, valori troppo alti o troppo bassi della sideremia possono indicare rispettivamente un eccesso o una carenza del ferro, di conseguenza non bisogna mai sottovalutarli.

Nel caso in cui la sideremia è troppo alta, potresti avere a che fare con alcune condizioni patologiche, ossia:

  • La presenza di un danno epatico;
  • La nefrite;
  • La talassemia;
  • L’emosiderosi;
  • Emocromatosi (sovraccarico del ferro);
  • La policitemia;
  • Un avvelenamento da piombo;
  • Anemia aplastica, anemia perniciosa, anemia emolitica.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons