Loading...

Sifiloma primario: cos’è e come trattarlo

La sifilide è una malattia infettiva che si trasmette per via sessuale. L’infezione è provocata da un batterio chiamato Treponema pallidum.

Vediamo di scoprire quali sono le cause della sifilide e del sifiloma primario, ovvero il suo primo stadio.

Cause

L’infezione da sifilide è provocata dal Treponema pallidum e il contagio avviene durante un rapporto sessuale, (mediante una trasfusione con sangue infetto), per via trasplacentare o per via accidentale (con l’utilizzo di oggetti infetti) e per contagio professionale in caso di manipolazione di campioni infetti.

Gli stadi della sifilide sono i seguenti:

  • Sifilide primaria;
  • Sifilide secondaria;
  • Sifilide latente;
  • Sifilide terziaria.

Vediamo ora di conoscere la sifilide primaria o il sifiloma primario, argomento della nostra guida.

Sifilide primaria (Sifiloma)

Il periodo di incubazione è di circa tre settimane. Spesso la prima fase è asintomatica, ma intorno al quarantacinquesimo giorno si verificano le prime manifestazioni.

All’inizio si sviluppa una ferita indolore nella parte del corpo in cui è avvenuto il contagio quindi in bocca, sul pene o sulla vagina, nella zona dell’ano o retto o sulle areole mammarie. Il sifiloma primario arriva con un nodulo duro che va incontro ad un’ulcerazione quasi immediatamente. La ferita regredisce in circa 25-45 giorni, ma la sifilide primaria evolve. Vediamo come.

Alla guarigione dal sifiloma primario segue la comparsa di eruzioni cutanee, l’ingrossamento dei linfonodi e la febbre. Le manifestazioni perdurano per circa due mesi.

La sifilide latente compare una volta che sono scomparse le altre manifestazioni e la malattia torna ad una fase asintomatica. La terza e ultima fase è caratterizzata da manifestazioni lesive che possono colpire l’apparato digerente, la lingua, l’orecchio e l’apparato scheletrico. Nei casi più seri le lesioni possono provocare persino la morte dell’individuo.

Diagnosi e cura

La diagnosi si fa con l’esame dei sintomi e con il test sierico con analisi del sangue. La sifilide si cura con la somministrazione di Penicillina G-benzatina.

La terapia è più rapida ed efficace quanto più è precoce la diagnosi. In ogni caso la terapia va valutata assieme ad un medico. Ricorda che la nostra guida è a solo scopo informativo e che, se sospetti di essere affetto da sifilide, dovrai rivolgerti al medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons