Loading...

Sindrome di Cushing: cos’è e come si cura

La sindrome di Cushing può essere causata da fattori endogeni, come l’eccessiva sintesi di glucocorticoidi, o da fattori esogeni, come il trattamento con corticosteroidi. 

Vediamo di conoscere meglio la sindrome di Chushing e di capirne le caratteristiche.

Vedremo insieme anche i sintomi tipici del morbo, la diagnosi e la terapia.

Sindrome di Cushing: caratteristiche e cause

I glucocorticoidi (cortisolo) condizionano la risposta del fisico allo stress e l’ipercortisolismo, alla base del morbo di Cushing, è il responsabile dei sintomi che colpiscono l’intero organismo. 

Le forme endogene di Cushing sono rare e difficili da diagnosticare. La malattia è legata all’ACTH, ormone adrenocorticotropo, che viene dall’ipofisi e agisce come stimolo alla sintesi surrenale degli ormoni corticosteroidi.

Un tumore benigno, l’adenoma ipofisario, è spesso causa di morbo di Cushing, nell’80% dei casi. Nel rimanente 20% ci sono tumori non ipofisari che producono ACTH. In questo caso la sindrome di Cushing viene chiamata ectopica. 

Il 60% delle forme endogene ACTH indipendenti è provocato da un adenoma del surrene. Nei casi che restano, la sindrome è scatenata da carcinoma surrenale. La sindrome di Cushing è provocata anche da un’eccessiva assunzione di farmaci a base di cortisonici.

Sono molto rare le forme iatrogene provocate da una terapia con ACTH. 

Sintomi della sindrome di Cushing

sintomi del morbo di Cushing sono difficili da descrivere perché spesso hanno le caratteristiche tipiche della sindrome metabolica, come obesità centrale, ipertensione arteriosa, alti valori di trigliceridi, sovrappeso, alti valori di VLDL, glicemia alterata e insulino-resistenza.

In caso di terapia a base di cortisonici e in presenza di sintomi tipici della Sindrome di Cushing, devi contattare subito il tuo medico, ma non devi sospendere la terapia a base di cortisonici. 

Diagnosi e trattamento

Alti livelli di cortisolo, misurati nel sangue, nelle urine e nella saliva, sono spia della sindrome di Cushing. Un altro esame per la diagnosi valuta i livelli nel plasma dell’ormone adrenocorticotropo. 

Si associano anche altre indagini come la TAC o la risonanza magnetica per valutare l’aspetto dell’ipofisi e delle ghiandole surrenali. 

Il trattamento del morbo di Cushing cambia a seconda delle cause. Ad esempio le forme di origine tumorale possono essere trattate con interventi chirurgici.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons