Loading...

Sindrome “di Mozart”. Conosciamola

Wolfgang Amadeus Mozart è nato a Salisburgo il 27 gennaio 1756 e morto a Vienna il 5 dicembre 1791. La sua scomparsa prematura provocò grande dolore in tutti coloro che lo conoscevano e ammiravano le sue straordinarie creazioni musicali.

Compositore e musicista unico nel suo genere, ha creato meraviglie musicali dall’elevatissimo valore artistico. Tutti conosciamo le meraviglie composte da Mozart.

Ma forse non tutti sanno che anche il grande Mozart soffriva probabilmente di una malattia rara, che gli ostacolava notevolmente la vita quotidiana.

Si dice che il genio della musica soffrisse proprio della sindrome di Tourette, una malattia che provoca spasmi, tic ed emissione di suoni e parole involontari.

Sindrome di Tourette

La sindrome di Tourette è appunto una malattia rara, che provoca tic motori ed emissione di suoni e parole in modo involontario. Talvolta le parole sono oscene e volgari e in alcuni casi possono presentarsi addirittura delle bestemmie ripetute.

I soggetti che ne soffrono sono afflitti anche da deficit di attenzione, hanno problemi di iperattività e presentano una serie d comportamenti ossessivo compulsivi.

I sintomi che si associano alla sindrome di Tourette sono generalmente questi, ma ogni caso è a sé e diverso in alcune caratteristiche. Questa patologia è neurologica, non si tratta di una problematica psichiatrica e si ritrova nella categoria delle malattie rare.

Sindrome di Tourette e Mozart

Secondo alcune fonti, sembra proprio che anche il genio ne fosse affetto e che soffrisse di sintomi causati da questa malattia, ai tempi non ancora nota.

La sindrome, infatti, è stata scoperta circa un secolo più tardi dal neurologo francese Georges Gilles de la Tourette, da cui prende il nome la malattia. Oggi ci sono ancora studi e ricerche in corso, perché non è chiaro se il genio ne fosse realmente affetto.

Ma nonostante ciò, qualcuno parla della sindrome di Tourette utilizzando anche il nome sindrome di Mozart. Sebbene siano passati secoli, non si smette mai di parlare di lui, sia che si tratti della sua musica, che del suo personaggio, che del suo stato di salute.

Mozart resta tra i personaggi più affascinanti della storia e ad oggi ci lascia ancora con tanti interrogativi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons