Loading...

Sindrome di Sudeck: sintomi, cause e cura

sudeckLa Sindrome di Sudeck è generata da una risposta anomala ai traumi. Spesso insorge dopo la rimozione di un gesso, in altri casi compare senza apparente causa scatenante.

La principale causa responsabile della sindrome pare essere una disfunzione del sistema nervoso simpatico. È difficile però individuare quali siano le reali cause della sindrome. Il morbo di Sudeck può interessare la parte traumatizzata o anche altre parti del corpo.

Spesso il trauma riguarda un nervo, un tessuto  o dei plessi neurali, ma talvolta i pazienti non riescono ad associare la sindrome ad un reale trauma. Colpisce più spesso gli adulti e le parti del corpo interessate sono:

  • Piedi;
  • Polsi;
  • Ginocchia;
  • Gomiti;
  • Anche;
  • Spalle.

Sintomi

I sintomi della sindrome di Sudeck sono numerosi e disparati e possono insorgere:

  • Restringimento e atonia di capillari e vene;
  • Iperemia (aumento della quantità di sangue nei tessuti);
  • Ristagno della circolazione.

L’aumento di flusso di sangue aumenta il metabolismo delle cellule, provocando ipossia nei tessuti (carenza di ossigeno) e conseguente aumento di anidride carbonica.

La sindrome di Sudeck consta di tre stadi con sintomi specifici:

  • Stadio acuto;
  • Stadio cronico;
  • Stadio atrofico.

Nello stadio acuto il dolore è intenso e la pelle interessata dal trauma arrossata. Il soggetto è anche impossibilitato ad usare la parte del corpo. Lo stadio cronico presenta pelle secca e sottile, muscolo atonico e articolazioni rigide. Le ossa interessate dal trauma presentano osteoporosi. Lo stadio atrofico presenta grave atrofia dei muscoli e perdita di massa.

Cause

Le cause non sono del tutto chiare, ma possono aiutare l’insorgere della sindrome malattie come diabete, ansia, sindrome di Raynaud e disturbi neurologici. La principale causa della malattia è di certo un trauma da distorsione o frattura non trattato accuratamente.

La sindrome di Sudeck accentua le normali conseguenze dei traumi e diventa una patologia cronica che si aggrava nel tempo. Quando una parte del corpo ha subìto un trauma, appaiono modifiche vasomotorie e del metabolismo del tessuto.

Normalmente il sistema nervoso simpatico riduce l’attività dopo poche ore. In seguito al trauma in alcuni casi gravi, il sistema simpatico rimane attivo in maniera anomala e può provocare la sindrome di Sudeck.

Cura

Ci sono diversi tipi di terapie da seguire in caso di sindrome di Sudeck: una terapia farmacologica, fisica e di recupero muscolare. Nella terapia farmacologica, bisogna usare antinfiammatori e cortisone, talvolta sono utili le infiltrazioni. Importante è anche l’utilizzo di vasodilatatori e betabloccanti.

La terapia fisica consta in sedute con ultrasuoni e magneti, oltre che con drenaggi e stimolazione della parte attraverso sbalzi termici. La terapia per il recupero muscolare deve necessariamente essere non aggressiva per non peggiorare le conseguenze della sindrome.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons