Loading...

Sindrome di Wiskott-Alrdich: cause, sintomi e cura

wiskottLa sindrome di Wiskott-Aldrich è una malattia rara di tipo ereditario, causata dalla carenza di piastrine. La malattia è legata al cromosoma X e ha un’incidenza di circa 1 caso su 250.000 nuovi nati vivi.

La sindrome  è generata da mutazioni di un gene che serve per codificare la proteina WASP. La malattia attacca soprattutto i soggetti di sesso maschile e colpisce molto spesso in età giovanissima, soprattutto durante la prima infanzia.

Sintomi

La malattia causa numerosi fastidi e ha i seguenti sintomi:

  • Causa emorragie (interne e cerebrali);
  • Aiuta lo sviluppo di infezioni gravi e croniche;
  • Causa eczemi;
  • Causa malattie autoimmuni;
  • Incoraggia la comparsa di tumori;
  • Indebolisce il sistema immunitario;
  • Sangue nelle feci.

La sindrome di Wiskott Aldrich causa deficit di linfociti T e B. Queste carenze aprono le porte a frequenti infezioni, il corpo non riesce a reagire contro i batteri e i virus e non riesce a combattere i microrganismi. Se un paziente dovesse contrarre il tetano, ad esempio, la situazione sarebbe molto grave e pericolosa.

Il corpo di un malato della sindrome non può reagire all’attacco di nessuna infezione e può trovarsi a combattere frequentemente con i più svariati tipi di infezioni, come:

  • Otiti;
  • Meningiti;
  • Polmoniti.

Questi problemi possono aggravarsi e portare ad una serie di conseguenze spiacevoli per il paziente.

Cura

L’unica cura ad oggi conosciuta consiste nel trapianto di midollo osseo. Per il trapianto occorre necessariamente un donatore compatibile. Questa procedura è comunque molto rischiosa per il paziente affetto dalla sindrome e può doversi trovare a fronteggiare una serie di gravi conseguenze.

In alcuni casi è possibile correggere le anomalie delle cellule, che una volta sistemate vengono reintrodotte nell’organismo dei pazienti. È comunque consigliata la chemio per cancellare ogni anomalia possibile nelle altre cellule.

L’aspettativa di vita dipende dalla diagnosi precoce, dallo stato del paziente e dai danni che ha riportato dalla malattia.

Fate attenzione a questo tipo di malattia: la diagnosi precoce può salvare una vita. Se notate alcuni dei sintomi, chiedete subito consiglio ad un medico che saprà guidarvi nella conoscenza, nella gestione e nella cura della malattia. La malattia può essere gestita se individuata in tempo e curata opportunamente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Viverealmeglio.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons